Giudice sportivo, tre giornate di squalifica a Ribery

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 28 Ott. 2019 alle 18:33 Aggiornato il 28 Ott. 2019 alle 18:40
0
Immagine di copertina
Ribery al suo arrivo a Firenze (Foto Ansa)

Tre giornate di squalifica a Franck Ribery. Questa la decisione del Giudice sportivo che ha punito l’attaccante della Fiorentina “per condotta gravemente irriguardosa nei confronti di un assistente arbitrale”. Al termine della partita di ieri sera Fiorentina-Lazio il giocatore francese ha spinto il guardalinee Passeri per protestare contro il mancato intervento dell’arbitro sul fallo di Lukaku all’origine dell’azione del gol biancoceleste.

Ribery chiede scusa

“Mi dispiace molto per ieri sera, chiedo scusa ai miei compagni, al mister, ai tifosi. Chiedo scusa anche al signor Passeri perché a fine partita ero molto nervoso e dispiaciuto e spero possa comprendere quale era il mio stato d’animo”. Così Franck Ribéry attraverso il proprio profilo Twitter all’indomani degli episodi che lo hanno visto protagonista, lo sfogo contro Montella dopo la sostituzione a 15′ dalla fine nella gara contro la Lazio e soprattutto contro il guardalinee Passeri spintonato nel finale concitato per le proteste di tutti i giocatori viola per il gol del 2-1 segnato da Immobile all’89’ ma viziato da un fallo di Lukaku su Sottil.

“Io vorrei sempre stare in campo e dare una mano ai miei compagni, perché sono venuto a Firenze per questa città e questa società – proseguito il 36enne attaccante francese – Mi aspetto per la Fiorentina più attenzione, attenzione che viene data agli altri club, per il grande lavoro che stiamo facendo ogni giorno tutti quanti insieme”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.