Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:46
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Giro d’Italia 2019, terza tappa: la mesta vittoria di Fernando Gaviria a spese di un Viviani naif

Immagine di copertina
Credit: Luk BENIES / AFP

Il commento di TPI Giro d’Italia 2019 terza tappa

GIRO D’ITALIA 2019 TERZA TAPPA – Tappa lenta e pigra quella odierna che ha portato la carovana da Vinci ad Orbetello, interamente in terra toscana.

La corsa è stata caratterizzata dalla lunga fuga solitaria del giapponese Sho Hatsuyama (Nippo Fantini) rimasto da solo per quasi 150km. Esaurito il tentativo del nipponico, si è vissuti nell’attesa dello sprint finale in presenza di un vento sempre crescente.

Giro d’Italia 2019, terza tappa: Viviani declassato dai giudici di gara, vince il colombiano Gaviria

Una caduta a centro gruppo a 4km dall’arrivo ha diviso il plotone in due tronconi riducendo i ranghi della volata. Ackermann alla ricerca del bis di Fucecchio è partito lungo ma questa volta Elia Viviani non si è fatto uccellare. Il veronese è uscito prepotentemente ai 200 metri ed ha vinto senza alcuna difficoltà precedendo Gaviria ed il francese Arnaud Demare. Tutto facile, o almeno così pareva.

Il problema era che Viviani, nel momento in cui ha superato Ackemann, ha scartato in maniera eccessiva, danneggiando palesemente Mattia Moschetti, il giovane sprinter della Trek Segafredo. Viviani avrebbe sicuramente vinto comunque. Ne consegue che il rammarico per la squalifica, inflitta dalla giuria dopo aver esaminato il VAR, è immenso posta l’assoluta non necessità del suo gesto. Un imbarazzatissimo Gaviria si è presentato sul podio ribadendo con grande sportività che Viviani meritava la vittoria.

Domani da Orbetello si va a Frascati lungo 235 km in perenne ondulazione senza però alcuna difficoltà effettiva. Un altro giorno tranquillo in rosa per Primoz “Babyface” Roglic. Ci aspetta, a meno di sorprese, un altro sprint di gruppo.

Giro d’Italia: nella prima tappa trionfa Primoz Roglic. Il commento di TPI

Giro d’Italia 2019, da Leonardo al Campionissimo per l’ultima grande recita di Vincenzo Nibali

Giro d’Italia 2019: le ultime news e tutto quello che c’è da sapere sulla corsa rosa

Ti potrebbe interessare
Sport / Sampdoria Napoli streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Udinese Napoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Filippo II, re del Belgio: Ganna si conferma campione del mondo a cronometro
Ti potrebbe interessare
Sport / Sampdoria Napoli streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Udinese Napoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Filippo II, re del Belgio: Ganna si conferma campione del mondo a cronometro
Sport / Spezia Juventus streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Milan Venezia streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Juventus Milan streaming e diretta tv: dove vedere la partita della Serie A
Sport / Roma Udinese streaming e diretta tv: dove vederla
Sport / Verona Roma streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / A che ora inizia (e finisce) la Maratona di Roma 2021: tutti gli orari
Sport / Maratona di Roma 2021: il percorso di oggi, domenica 19 settembre