Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Meriler vince la tappa delle risaie, Ganna rafforza il primato (di S. Gambino)

Immagine di copertina
Credit: ansa foto

Il belga Tim Merlier (Alpecin Fenix) ha vinto la seconda tappa del Giro d’Italia 2021 da Stupinigi a Novara. Al termine di 179 km pianeggianti, il 28enne ex campione nazionale ha preceduto il Campione d’Italia e d’Europa Giacomo Nizzolo (Qhubeka Assos) e l’olandese Dylan Gronewegen (Jumbo Visma), al rientro dalla lunga squalifica scaturita dai drammatici eventi dell’ultimo Giro di Polonia. Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) ha rafforzato la sua maglia rosa grazie ai tre secondi di abbuono conquistati al traguardo volante di Vercelli.

Neanche il tempo di abbassare la bandiera a scacchi in partenza che la fuga era già partita. Ne erano protagonisti tre atleti appartenenti alle squadre professionali italiane beneficiarie della wild card: Vincenzo Albanese (Eolo KOMETA), Umberto Marengo (Bardiani CSF Falzanè) e Filippo Tagliani (Androni Giocattoli Sidermec). Il gruppo si svegliava solo dopo 50 km quando il vantaggio del terzetto aveva raggiunto 5 minuti, dimezzandolo nello spazio di pochi chilometri. Al passaggio a Montechiaro d’Asti, valido come Gpm di 4° categoria, passava primo Albanese che così conquistava la prima maglia azzurra degli scalatori. Ottenuto l’obiettivo prefisso, complice una foratura, l’atleta della EOLO si rialzava. Tagliani e Marengo non desistevano, passando nell’ordine al primo traguardo volante di Triceno per venire poi raggiunti in vista del secondo di Vercelli, ai meno 25 dal traguardo, dove la maglia rosa in persona andava a prendersi i tre secondi di abbuono precedendo Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step) ed il compagno di squadra Gianni Moscon.

La volata si svolgeva in modo anarchico con nessuna squadra che riusciva a formare il proprio treno. Merlier rompeva gli indugi ai 300 metri partendo lungo e poi contenendo il ritorno di Nizzolo.

Domani è in programma la terza frazione, l’ultima di questa fase iniziale piemontese del Giro, lungo i 190 km da Biella a Canale d’Alba. Dopo un centinaio di chilometri piatti, da Canelli in avanti il percorso s’innervosisce non concedendo tregua fino all’arrivo. Si prospetta una conclusione entusiasmante con Diego Ulissi (UAE Emirates), a caccia della nona vittoria rosa, che dovrà vedersela con Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step) e Peter Sagan. Aspettiamoci fuochi d’artificio.

Tutti gli articoli di Simone Gambino

Ti potrebbe interessare
Sport / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Empoli Roma streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Napoli Salernitana streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Ti potrebbe interessare
Sport / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Empoli Roma streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Napoli Salernitana streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Inter Venezia streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Roma Lecce streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Coppa Italia
Sport / Inter Empoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Coppa Italia
Sport / Bologna Napoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Milan Spezia streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Australian Open, Matteo Berrettini vince nonostante i problemi intestinali: “Imodium, grazie!”
Sport / Atalanta Inter streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A