Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Djokovic rompe il silenzio: “Grato al giudice, sono qui per giocare. Grazie, mi avete dato la forza”

Immagine di copertina

Australia, Djokovic rompe il silenzio: “Grazie, mi avete dato la forza”

“Sono qui per giocare, vi ringrazio per avermi dato la forza”: Novak Djokovic rompe il silenzio dopo la decisione della Corte federale di accogliere il suo ricorso e permettergli, così, di entrare in Australia dove parteciperà agli Australian Open, primo slam del 2022.

Proprio dal Laver Arena, dove ha iniziato ad allenarsi in vista della competizione, il numero uno del tennis mondiale ha scritto sui social: “Sono lieto e grato che il giudice abbia annullato la mia cancellazione del mio visto. Nonostante tutto quello che è successo, voglio restare e provare a competere per gli Australian Open. Sono volato qui per prendere parte a uno degli eventi sportivi più importanti”.

“Per ora non posso dire di più – ha aggiunto Djokovic – Grazie a tutti per essere stati al mio fianco in questa situazione e per avermi dato la forza”.

djokovic australia

Il tennista serbo è tornato a essere un uomo libero anche se il ministro dell’Immigrazione australiano potrebbe decidere comunque di revocargli il visto nonostante la sentenza della Corte federale arrivata dopo circa quattro giorni trascorsi tra interrogatori e un soggiorno forzato presso un hotel di Melbourne.

Nel frattempo, in Serbia i familiari di Djokovic hanno tenuto una conferenza stampa per commentare la “liberazione” dello sportivo.

“Grazie al giudice Kelly, è stato neutrale, ha fatto attenzione ai dettagli della storia. La situazione era molto difficile ringrazio di essere stati ‘giusti’ e imparziali” ha dichiarato Djordje, fratello del tennista.

“Non ha fatto niente di male, non ha infranto la legge. Siamo qui per festeggiare la giustizia. Lui ha voluto fare ricorso perché sapeva di avere le carte in regole. Non abbiamo mai vissuto una situazione del genere. Abbiamo cercato di lottare, combattere per lui. Per giorni non potevamo comunicare con lui, non sapevamo come stesse. Grazie a tutta la gente che lo ha supportato con canzoni, danze, che lo hanno confortato. Grazie a dio c’è giustizia a questo mondo. E questa è la più grande vittoria della sua carriera” ha aggiunto la madre di Djokovic.

 

Ti potrebbe interessare
Sport / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Empoli Roma streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Napoli Salernitana streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Ti potrebbe interessare
Sport / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Empoli Roma streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Napoli Salernitana streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Inter Venezia streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Roma Lecce streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Coppa Italia
Sport / Inter Empoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Coppa Italia
Sport / Bologna Napoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Milan Spezia streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Australian Open, Matteo Berrettini vince nonostante i problemi intestinali: “Imodium, grazie!”
Sport / Atalanta Inter streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A