Covid ultime 24h
casi 18.938
deceduti +718
tamponi +362.973
terapie intensive -60

Sanremo 2021, le pagelle degli abiti della serata finale del Festival

Di Angelo Ruggeri
Pubblicato il 6 Mar. 2021 alle 21:20 Aggiornato il 7 Mar. 2021 alle 01:53
56
Immagine di copertina

Sanremo 2021, le pagelle degli abiti della serata finale del Festival

SANREMO 2021 PAGELLE ABITI – Sanremo 2021, la finale. Tutto è pronto per l’ultimo capitolo di questa edizione. Se le prime quattro serate, in fatto di moda, sono considerate le prove generali, la finale è invece lo show “to remember”. Gli stylist, dietro le quinte, infatti stanno già sistemando gli ultimi look e si è in attesa del fatidico countdown. Come negli scorsi giorni, il mio compito sarà dare voti e giudizi agli outfit che ammireremo sul palco dell’Ariston. Con una regola: darli senza giri di parole, dritti al punto. Perché solo così si potrà apprezzare il vero messaggio che è presente non solo dietro musica e testo, ma anche dietro un abito lungo o uno smoking.

AMADEUS
Tiriamo le somme: cinque serate x numerosi smoking x numerose paillettes e dettagli luccicanti come polvere di fata sulle spalle = il risultato ahimè non è sufficiente. VOTO 5, rimandato a data da destinarsi (perché l’anno prossimo non farà Sanremo).

GHEMON
La vestibilità è anni Settanta. Così come la nuance. Il look è firmato Marni: uno smoking con revers a contrasto. Complimenti per l’originalità di tutte le serate: è da premiare. VOTO: 8 e mezzo.

GAIA
Le frange (purtroppo) sono tornate. L’abito non la valorizza e nemmeno il colore. Lo chignon infine non si sposa con il look. Mi spiace perché avrebbe potuto fare la differenza sul palco. VOTO: 5.

IRAMA
Anche se è la registrazione della prova generale, io il voto al look lo do lo stesso. Total look in pelle, rock e a tratti fetish. È vestito meglio di molti concorrenti che si sono visti, dal vivo, sul palco dell’Ariston nelle sere scorse, durante la gara. VOTO: 8.

ERMAL META
È stato il Festival dei brillantini e Swarovski sui capi da uomo, non vi sono dubbi. Giacca con profilo in cristalli, camicia in seta con dettagli in termo strass su collo e polsini, pantalone nero e stivaletto nero. Las Vegas anni 80? Tutto Dolce&Gabbana. VOTO: 7.

ZLATAN
E vai di smoking bianco, con dettagli black. Con perfino il fiore di tulle sul revers. Da vero gentleman. La presenza scenica sul palco però è troppo “da rigore”. Un po’ più di scioltezza, suvvia. VOTO: 7.

FRANCESCO RENGA
Indovinate cosa c’è sulla giacca da smoking? Cristalli e paillettes ovviamente. Boring. VOTO: 6 e mezzo.

SERENA ROSSI
Abito a bustier dal gusto retrò, firmato Giorgio Armani. Le fantasie presenti sono geometriche e richiamano l’universo futurista. Mi aspettavo di più. VOTO: 7+.

MALIKA AYANE
Classe da vendere. Tutta un luccichio: giacca con spalline powerful e pantalone morbido. Look firmato Giorgio Armani. Regina della notte. VOTO: 9.

MICHIELIN + FEDEZ
Lei punta al lungo, come una principessa d’altri tempi firmata Miu Miu. Lui invece ha accelerato sulle stampe (di Versace). Barocco contemporaneo più attitude floreale. Molto meglio delle scorse sere. VOTO: 8.

ORNELLA VANONI
Semplicità raffinata. Come le sue canzoni. Senza orpelli, senza paillettes, senza brillanti. Solo la sua ironia e malinconia. La voce che veste tutto. VOTO: 10.

TECLA INSOLIA
Versione moderna di un abito ottocentesco, con tanto di corpetto che strizza la vita. Dolce e delicata. VOTO: 7

ORIETTA BERTI
Regina dei caftani brillanti. Ha anche indossato il lungo per la finale. Cosa volere di più?!? Meravigliosa. E moderna. VOTO: 9.

GIOVANNA BOTTERI
Per l’occasione speciale, la giornalista ha scelto uno smoking brillante di Giorgio Armani. Elegante e raffinata. VOTO: 8.

BUGO
Trench a scacchi maxi bianchi e neri. Camicia blu. Il mio commento è semplicissimo: perché? VOTO: 4, il più basso di questa edizione.

MANESKIN
Nude look di Arisa + applicazioni di brillanti (tanto per cambiare) = outfit della band (by Etro). C’è forse qualcosa anche del look “San Francesco” di Achille Lauro dell’anno scorso. VOTO: 7+.

ACHILLE LAURO
Per la finale, il cantante punta alla normalità. Completo 70’s con giacca dai revers a lancia. Un quadro più spento rispetto a quelli precedenti, che si conclude tra rose insanguinate ed elogio all‘umanità. VOTO 7-.

MADAME
Look liturgico: un velo da sposa avvolge un completo sartoriale bianco puro. Il guanto in tulle quasi invisibile è la ciliegina sulla torta. VOTO: 8/9, anche per il fil rouge tra le serate.

FEDERICA PELLEGRINI
L’eleganza c’è. E anche l’attitude. Manca solo quel tocco di modernità, che è presente nel “suo” logo dei Giochi Olimpici Invernali 2026. VOTO: 7.

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA
Grande sorpresa per la finale. La cantante sfoggia un abito couture di Valentino ampissimo, dalle mille balze, fluido, delicato. Nuvola creativa. VOTO: 9 e mezzo.

ANNALISA
Sensualità e movimento. Per un abito fluido che strizza l’occhio agli anni Novanta. Gran finale. VOTO: 8.

NOEMI
Abito sottoveste incrociato sul davanti, completamente ricoperto di cristalli Swarovski e con dettagli in crystal mesh su decolleté, cintura e spalline. Tutto Dolce&Gabbana. Da sogno. Un sogno bellissimo. VOTO: 10.

AIELLO
La serata finale del Festival è quella da ricordare. Il look è troppo semplice: anziché crescere, lo stile decresce. Okay la T-shirt in pizzo, ma serve qualcosa in più. VOTO: 6.

QUI TUTTE LE NOTIZIE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2021

Leggi anche: 1. I 26 cantanti in gara al Festival / 2. Le 8 nuove proposte / 3. I testi delle canzoni in gara

56
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.