Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » TV

No non è la BBC: stasera su Rai 2 Renzo Arbore celebra l’amico Gianni Boncompagni

Immagine di copertina

Uno speciale per ricordare Gianni Boncompagni a due anni dalla morte con Renzo Arbore e tanti ospiti

No non è la BBC: su Rai 2 Renzo Arbore celebra Gianni Boncompagni con tanti ospiti

Una grande amicizia oltre a un fortunatissimo sodalizio artistico. Questa sera, giovedì 26 settembre 2019, va in onda su Rai 2 No non è la BBC, uno speciale condotto da Renzo Arbore e con tanti ospiti per ricordare Gianni Boncompagni, autore, conduttore e regista scomparso due anni fa.

Arbore e Boncompagni hanno scritto insieme pagine indelebili della radio e della tv italiana, innovando come pochi stili e format poi imitati da altri. Il titolo di questa trasmissione non è certo casuale, dato che ricorda un tormentone di uno dei programmi più riusciti della coppia: Alto Gradimento. Tra i jingle c’era proprio: “No, non è la BBC, questa è la Rai, la Rai Tv, noi non possiamo dir bubù, perché è la Rai, la Rai tv!”.

A condurre lo speciale dal titolo No non è la BBC sarà l’amico di sempre Renzo Arbore, un evento in prima serata su Rai 2 dalle 21.05 della durata di oltre tre ore. Teatro di questa trasmissione la sede di Radio Rai di via Asiago, dove Arbore e Boncompagni condivisero anche l’esperienza di Bandiera Gialla.

Gli ospiti dello speciale dedicato a Gianni Boncompagni

No non è la BBC: lo speciale di Renzo Arbore per ricordare Boncompagni | I programmi

Una maratona di tre ore e mezza per ricordare Gianni Boncompagni a due anni dalla morte. Una trasmissione, rivela Arbore, che non sarà solo commemorativa, ma riserverà tante sorprese e si avvarrà della presenza di tanti ospiti che omaggeranno l’ironico e geniale autore.

Il legame tra Arbore e Boncompagni risale al 1964, quando i due si conobbero a un concorso Rai per maestri programmatori di musica alla radio. Tra i primi successi della coppia quello di Bandiera Gialla, che avvicinò per la prima volta i giovani al mondo della radio, svecchiando linguaggio e stile.

“Siamo stati – spiega Arbore – i primi disc jockey della radio italiana. Abbiamo portato noi la musica beat in Italia: abbiamo fatto conoscere i Beatles e i Rolling Stones. A Roma frequentavamo il Piper e abbiamo scoperto – e lanciato – Patty Pravo, l’Equipe 84 che in qualche modo sono stati tutti nostri figliocci”.

no non è la bbc

“Ci sono X Factor ed altri talent, ma un programma in cui l’artista di qualsiasi età venga a raccontare la propria mercanzia e il proprio lavoro artistico, non c’è. E secondo me è una grave carenza. I giovani con “Bandiera Gialla” si davano un appuntamento, non andavano al cinema e non facevano altro per quell’occasione. Ma i programmi di appuntamento oggi sono principalmente politici”, racconta Arbore presentando No Non è la BBC in un’intervista a Fanpage.

L’altro enorme successo dei due arriva negli anni Settanta con Alto gradimento. “Improvvisavamo moltissimo e i personaggi nascevano dalla nostra fantasia e dalle nostre esperienza”, racconta ancora Arbore. Tra questi ad esempio la Sgarrabona e un carosello per la Marzotto.

Ricordando quegli anni irripetibili, Renzo Arbore racconta: “Siamo riusciti a cogliere sempre il senso ridanciano e ridicolo di tutte le cose. È successo perché fondamentalmente eravamo due provinciali. Lui di Arezzo, io di Foggia.

Avevamo le stesse difficoltà con le donne per esempio: per trovarne una, ti ci dovevi fidanzare. E che noia, le passeggiate lungo il corso, sempre uguali. Chiaro che poi dovevi trovare una distrazione, no? La nostra era, ed è ancora, l’ironia”.

Le loro grandi avventure in radio e in tv nascono soprattutto dall’improvvisazione: “Gianni era sfaticato e non voleva scrivere nulla. Erano tempi, quelli, in cui si recitava sempre, in televisione come in radio, e noi non eravamo attori. L’idea di Gianni era quindi di andare a braccio, di fare come gli americani e improvvisare”.

Boncompagni è stato un vero e proprio innovatore della tv, in onda in prima serata stasera 26 settembre 2019 su Rai 2 dalle 21.05. Arbore ripercorre la carriera attraverso ricordi, testimonianze, aneddoti, successi televisivi e curiosità per celebrare un’amicizia e un sodalizio senza precedenti.

Autori di NO, non è la BBC sono Renzo Arbore, Barbara Boncompagni, Ugo Porcelli, Giorgio Verdelli, Luca Nannini. Regia di Luca Nannini.

no non è la bbc

No non è la BBC: ospiti

Tanti gli amici e gli ospiti che hanno decido si partecipare alla serata speciale No non è la BBC, fortemente voluto dal direttore Carlo Freccero, e condotto da Renzo Arbore dalla sede di Via Asiago di Radio Rai, dalla quale i due hanno condotto leggendarie trasmissioni come Alto Gradimento e Bandiera Gialla.

Tra questi Raffaella Carrà, che di Boncompagni è stata anche fidanzata, e che deve a Gianni molti dei suoi successi, visto che tra le sue tante anime c’era anche quella del paroliere. Sono suoi i testi di canzoni come Tuca Tuca, Fatalità, Luca, Tanti Auguri e Pedro. In tv i due hanno realizzato il programma Pronto, Raffaella?, un cult degli anni Ottanta.

In trasmissione anche Piero Chiambretti, che con Boncompagni ha condiviso l’esperienza di Chiambretti C’è; e ancora Claudia Gerini, lolita di Non è la Rai e giovanissima fidanzata del regista. Tra gli ospiti di Non è la BBC anche Giancarlo Magalli, che con lui ha scritto numerose canzoni in veste di paroliere, ma soprattutto trasmissioni come Drim, Sotto le stelle, Che Patatrac, Galassia 2 e Pronto, Raffaella?.

Alla serata partecipano inoltre Enrica Bonaccorti, che con il regista lavorò in Pronto, chi gioca? e Non è la Rai. Non poteva poi mancare il volto più iconico di quella rivoluzionaria trasmissione, vale a dire Ambra Angiolini, che Boncompagni guidava attraverso l’auricolare.

E ancora Fabio Fazio, Marco Travaglio e molti altri. Nel corso di No non è la BBC verranno mostrate immagini delle trasmissioni firmate da Gianni Boncompagni sia come autore che come regista. Tra quelle le edizioni di Domenica In dal 1987 al 1991, e Macao di Alba Parietti, che lanciò molti comici come Paola Cortellesi, Biagio Izzo, Sabrina Impacciatore, Enrico Brignano, Sergio Friscia e Lucia Ocone.

Appuntamento dunque stasera 26 settembre 2019 con No non è la BBC su Rai 2 dalle 21.05 con Renzo Arbore.

Ti potrebbe interessare
TV / Terremoto a Rai Sport: ecco i nomi in lizza per la nuova direzione
TV / Fuori dal coro: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera, martedì 28 settembre 2021
TV / Morgane – Detective geniale: anticipazioni (trama e cast) della terza puntata
Ti potrebbe interessare
TV / Terremoto a Rai Sport: ecco i nomi in lizza per la nuova direzione
TV / Fuori dal coro: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera, martedì 28 settembre 2021
TV / Morgane – Detective geniale: anticipazioni (trama e cast) della terza puntata
TV / Voglio essere un mago streaming e diretta tv: dove vedere la seconda puntata del reality-talent show
TV / DiMartedì, le anticipazioni e gli ospiti della puntata di stasera 28 settembre 2021 su La7
TV / Cartabianca: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera 28 settembre su Rai 3
TV / Viaggio al centro della Terra: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Voglio essere un mago: le anticipazioni della seconda puntata su Rai 2
TV / Buoni o cattivi: anticipazioni e ospiti della puntata di oggi, 28 settembre
TV / Morgane – Detective geniale streaming e diretta tv: dove vedere la terza puntata