Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » TV

Chi è NAIP, finalista di X Factor 2020

Immagine di copertina
Credit: Sky

Chi è NAIP (Michelangelo Mercuri), finalista di X Factor 2020

NAIP, pseudonimo di Michelangelo Mercuri, è uno dei finalisti di X Factor 2020. Una sconfitta vinta da parte del suo giudice Mika, considerando il carattere eclettico ed estroso del giovane cantautore calabrese, il cui nome d’arte sta per Nessun artista in particolare. Si gioca la vittoria del talent di Sky nella finale di stasera, 10 dicembre, insieme a Blind, Casadilego e i Little pieces of marmelade. Ma chi è NAIP, finalista di X Factor 2020? Scopriamolo insieme.

Tutto quello che c’è da sapere sui Live di X Factor 2020

Classe 1991, Michelangelo Mercuri, in arte NAIP, ha 29 anni ed è nato a Lamezia Terme, in Calabria, anche se vive da tanti anni a Bologna. Il suo acronimo sta per Nessun artista in particolare. A X Factor 2020 ha conquistato tutti i giudici e il pubblico con il suo modo particolarissimo di cantare, fatto di ironia nei testi e sperimentazioni musicali al limite dell’avanguardia. Già alle audizioni ha colpito con il suo inedito Attenti al loop. “Sai cosa mi è piaciuto? Che io posso apprezzare la verità assurda di questo testo. Però anche mio nipote di 6 anni sarebbe ossessionato con te”, ha dichiarato Mika, poi diventato suo giudice, dopo la prima esibizione di NAIP. Anche Manuel Agnelli è rimasto molto colpito: “Tutte le cose confluiscono, il talento performativo, l’idea di identità, la consapevolezza di ciò che vuole essere”.

Sul suo nome d’arte, il finalista di X Factor 2020 ha dichiarato: “L’ho scelto perché mi piace sia a livello estetico che concettuale. Oggi questo significato è amplificato dalla sovrapproduzione artistica che viviamo continuamente, essere particolari è difficile. Ho iniziato a iniziare musica da grande, avevo 16 anni, fino a 15 volevo fare il calciatore. Ci tengo a non etichettarmi come artista, ho delle percezioni ma non voglio razionalizzarle. Ho ascoltato di tutto, da De Andrè a Eminem, e anche oggi è lo stesso. Non mi piacciono solo il raggaeton e la polka. Quando sono stato scelto dal mio giudice sono stato felicissimo. Avere un parere esterno, soprattutto da una personalità alta della musica, fa piacere”. Molto attivo sui social, NAIP è seguito su Instagram da oltre 87mila persone.

Ti potrebbe interessare
TV / Benvenuti a casa mia: trama, cast, trailer e streaming del film
TV / Superquark, le anticipazioni della puntata del 28 luglio su Rai 1
TV / Zona Bianca, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 28 luglio 2021
Ti potrebbe interessare
TV / Benvenuti a casa mia: trama, cast, trailer e streaming del film
TV / Superquark, le anticipazioni della puntata del 28 luglio su Rai 1
TV / Zona Bianca, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 28 luglio 2021
TV / All Together Now: le anticipazioni della terza puntata su Canale 5 (replica)
TV / Ascolti tv martedì 27 luglio: Carramba che sorpresa, Temptation island, Cavalleria rusticana
TV / Temptation Island 2021: le anticipazioni dell’ultima puntata
TV / Cavalleria Rusticana: su Rai 3 il concerto dall’Arena di Verona
TV / Ricky e Barabba: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / R.I.P.D. – Poliziotti dall’aldilà: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Carramba che sorpresa: stasera l’omaggio a Raffaella Carrà su Rai 1