Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Il commissario Montalbano, Luca Zingaretti medita di lasciare: “Voglio riflettere”

"Voglio riflettere e vedere se è il caso di finirla qua oppure se prendere il testimone e concludere in bellezza con l'ultimo romanzo che è nella cassaforte di Sellerio", ha raccontato l'attore

Di Antonio Scali
Pubblicato il 19 Feb. 2020 alle 18:27 Aggiornato il 21 Feb. 2020 alle 14:55
107
Immagine di copertina

Il commissario Montalbano, Luca Zingaretti medita di lasciare: “Voglio riflettere”

Luca Zingaretti medita di prendersi una pausa dalla serie Il Commissario Montalbano. Non una semplice indiscrezione, ma le parole reali dette proprio dall’attore che interpreta da anni il commissario più amato d’Italia: “Nel 2008 decisi di abbandonare Montalbano per un problema di strategia. Pensavo che bisognasse uscire tra gli applausi. Dopo due anni decidemmo di rifarlo e gli applausi non sono finiti, ma aumentati. Ora il problema è che c’è un autore che ci scriveva i testi che non c’è più, un regista che ora non c’è più, uno scenografo che non c’è più”.

Una notizia che fa tremare i fan della serie, pronta a tornare su Rai 1 con due nuovi episodi. L’attore nel corso della conferenza stampa di presentazione ha inoltre ricordato alcuni dei pilastri della fiction che sono recentemente scomparsi, come Andrea Camilleri, del regista Alberto Sironi e dello scenografo Luciano Ricceri. “La Rai ha scelto di girare tre nuovi episodi che saranno mandati in onda due nel 2020, l’altro nel 2021. Io voglio far sedimentare il dolore, la malinconia. Voglio riflettere e vedere se è il caso di finirla qua oppure se prendere il testimone e concludere in bellezza con l’ultimo romanzo che è nella cassaforte di Sellerio”, ha spiegato Zingaretti.

“Ne abbiamo già anche un altro, Il cuoco dell’Alcyone, che è uscito mentre eravamo sul set. Bisogna capire se uno non se la sente più di andare avanti senza determinate figure fondamentali oppure continuare. Io voglio elaborare questo lutto e digerire questo dolore, poi vedremo”, ha aggiunto l’attore in conferenza.

Più possibilista, invece, Carlo Degli esposti, il patron della Palomar, la società che produce la serie con la partecipazione di Rai Fiction: “Io sono certo che Montalbano sarà eterno”. I due episodi inediti de Il commissario Montalbano andranno in onda su Rai 1 il 9 e il 16 marzo e si intitolano rispettivamente ‘Salvo amato, Livia mia’ e ‘La rete di protezione’. Per l’occasione Zingaretti si è anche cimentato dietro la macchina da presa.

107
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.