Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Il diavolo veste Prada: la trama del film e le differenze rispetto al libro

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 18 Mag. 2020 alle 18:05
0
Immagine di copertina

Il diavolo veste Prada: la trama del film e le differenze rispetto al libro

IL DIAVOLO VESTE PRADA TRAMA – Oggi, lunedì 18 maggio 2020, alle ore 21,20 su Canale 5 va in onda Il diavolo veste Prada, film il cui soggetto è tratto dall’omonimo romanzo di Lauren Weisberger. Ma qual è la trama? Quali sono le differenze tra il film e il libro de Il diavolo veste Prada? Di seguito tutte le risposte.

Trama

Andrea Sachs è una neolaureata in cerca di lavoro, appena arrivata a New York. Vorrebbe fare la giornalista: decide così di presentarsi ad un colloquio per l’ambito ruolo di seconda assistente di Miranda Priestly, l’influente e tirannica direttrice della rivista di moda Runway. Andy, nonostante la zero conoscenza del mondo della moda, viene assunta. Con l’obiettivo di resistere un anno per poi passare alla redazione, Andy accetta la proposta di Miranda e si sottopone così a ogni tipo di angherie da parte sua.

Assorbita dal suo lavoro, Andy trascura sempre di più il fidanzato Nate, gli amici e i genitori. Col tempo, grazie all’aiuto di Nigel, il più stretto collaboratore di Miranda, Andy comincia a curare il suo look e a comprendere l’importanza di cose a cui non aveva mai dato peso. Questo, unito alla sua intelligenza e alle sue capacità, la rende sempre più efficiente nel suo lavoro. In funzione di ciò, Andy sorpassa la sua collega Emily nelle gerarchie di Miranda, ottenendo la possibilità di partecipare alla trasferta annuale a Parigi per la settimana della moda. Emily, in procinto di ricevere la notizia da Andy, viene investita da un taxi e ricoverata in ospedale.

In rottura ormai con Nate che non la comprende più, a Parigi Andy si getta tra le braccia di Christian Thompson, un freelance di grande successo che le ha già prospettato un futuro radioso. Quando questi però le svela di far parte di un piano secondo il quale l’editore di Runway sta per dare il benservito alla Priestly, Andy corre in aiuto alla sua principale, ma non riesce nell’intento, in quanto Miranda la evita. Nella grande occasione pubblica che celebra l’unione tra la rivista Runway e lo stilista Holt, Miranda annuncia che il direttore artistico della nuova azienda creata da quest’ultimo sarà Jacqueline, e non il fido Nigel, come previsto. Mentre Nigel ingoia il rospo, Miranda si è così assicurata la prosecuzione della sua guida a capo della rivista, avendo abilmente dirottato altrove chi avrebbe potuto succederle.

Miranda riferisce ad Andy che sapeva già del complotto alle sue spalle e che dunque non deve sentirsi in colpa per quanto accaduto a Nigel. Di fronte alla possibilità di vedersi dipinta come una possibile “nuova Miranda”, Andy si rende conto che la strada intrapresa è lontana dalle sue aspirazioni e che il rischio di trovarsi inghiottita da un mondo che non le appartiene si farà sempre più concreto se non si fermerà in tempo. Così esce dall’auto e volta le spalle per sempre a Miranda e alle sue tentazioni. Tornata a New York, recupera il rapporto con Nate e quindi viene assunta come giornalista per il Mirror, anche grazie alle ottime referenze della sua ex principale.

Differenze rispetto al libro

Quali sono le differenza tra il film e il libro Il diavolo veste Prada? Regista e sceneggiatori si sono attenuti molto al libro, ma non del tutto. Il libro, ad esempio, descrive le varie crisi di nervi sfiorate della protagonista, mentre nel film questo aspetto è solamente accennato. In sostanza, nella trasposizione cinematografica si è preferito dare un taglio più leggero alla storia eliminando o riducendo le componenti drammatiche del romanzo. Ma vediamo insieme le principali differenza tra libro e film Il diavolo veste Prada in onda oggi su Canale 5:

  • Nel romanzo il personaggio di Lily è molto più importante che nel film, ed è diverso: Lily nel libro è libertina e alcolizzata ed è una studentessa universitaria; nel film lavora in una galleria d’arte e ha un carattere sobrio e razionale.
  • Nel libro Andy abbandona Miranda a Parigi per correre al capezzale di Lily, in coma a causa di un grave incidente. Nel film invece lo fa di sua spontanea volontà.
  • Nel libro Andy è bionda; nel film è bruna.
  • Emily nel libro è simpatica, tranquilla e una gran lavoratrice e ha un buon rapporto con Andy; nel film invece è nervosa, scostante, sprezzante e vanitosa e odia la protagonista prendendola in giro per il suo stile e per la sua goffaggine.
  • Nate nel libro si chiama Alex ed è un insegnante elementare; nel film è un cuoco.
  • Nigel nel film è molto più importante che nel romanzo: in quest’ultimo appare in due capitoli e si limita a criticare Andy per i suoi vestiti. Il Nigel del film assomiglia di più a James, collega gay di Andy.
  • Emily nel romanzo non può andare a Parigi poiché ammalata di mononucleosi e prega Andy di sostituirla; nel film Emily viene accidentalmente investita da un taxi e all’ospedale è infuriata con Andy per averle rubato il posto.
  • Il finale del film è completamente diverso da quello del romanzo: nel primo Andy rincontra Miranda e la saluta. Lei la ignora ed entra in auto (ma una volta nel veicolo si lascia scappare un sorriso); nel secondo Andy incontra invece la nuova assistente di Miranda (schiavizzata da Miranda come lei).
  • Nel film Nate e Andy ricuciono i rapporti; nel libro no.
  • Nel libro appaiono anche la madre e la sorella di Andy.
  • Chris Thompson nel libro si chiama Chris Collinsworth; inoltre nel primo è un giornalista, nel secondo uno scrittore.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.