Covid ultime 24h
casi +17.083
deceduti +343
tamponi +335.983
terapie intensive +38

“Holly e Benji glorifica la violenza di genere”: multata una tv

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 17 Feb. 2021 alle 15:06
126
Immagine di copertina

“Holly e Benji” finisce in tribunale in Cile

La scena del celebre cartone animato “Holly e Benji” in cui Julian Ross schiaffeggia Amy Aoba, la manager della sua squadra colpevole di aver rivelato a Oliver Hutton i suoi problemi cardiaci è stata messa sotto processo. L’accusa è violenza sulle donne. La scena della puntata 33 è accusata di un atto sessista e glorificatore della violenza sulle donne, a causa di un ceffone ai danni della sua amica.

Nel 2019 l’emittente televisiva cilena TVN ha riproposto il celebre anime e al network, per quella scena, è arrivata una multa pari a 6mila euro dal CNTV (National television Council). Tuttavia la sentenza della Corte d’appello cilena ha annullato la multa e archiviato il caso. Il giudice della Corte di Santiago ha infatti giustificato il comportamento di uno dei protagonisti che “soffre di un problema cardiaco che vuole mantenere segreto e una ragazza che lui considera amica lo rivela al suo rivale, così lui schiaffeggia la ragazza in una frazione di tempo minore di un minuto, perché pensava che lei non avesse diritto di raccontare il suo segreto, in quanto avrebbe tolto al suo rivale il desiderio di competere; così facendo ha indicato alla ragazza la sua volontà di non vederla più intervenire nella questione”. Il giudice ha così spiegato che il gesto, seppur violento, non deve essere considerato come lesivo della dignità della donna, ma indirizzato verso “un’amica sleale“.

Leggi anche: Il sorprendente calcio di rigore con acrobazia in stile Holly e Benji | Video

126
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.