Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Dunkirk, la trama e il finale del film di Christopher Nolan

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 1 Giu. 2020 alle 17:28 Aggiornato il 1 Giu. 2020 alle 17:52
0
Immagine di copertina

Dunkirk, la trama e il finale del film di Christopher Nolan: come finisce

Il film premio Oscar Dunkirk, diretto e scritto da Christopher Nolan, arriva in prima tv su Canale 5 lunedì 1 giugno 2020, alle ore 21:25. Il film, che ha vinto ben tre statuette dorate a Hollywood, s’ispira a fatti realmente accaduti durante la Seconda Guerra Mondiale e Nolan aveva in programma di realizzare questo film già da quarant’anni. La pellicola è arrivata al cinema nel 2017 con un cast degno di nota, da Tom Hardy a Fionn Whitehead, e ancora Tom Glynn-Carney, Jack Lowden, Harry Styles, Aneurin Barnard, James D’Arcy, Barry Keoghan, Kenneth Branagh, Cillian Murphy e Mark Rylance. Ma qual è la trama? E come finisce il film?

Tutto sul film Dunkirk: trama, cast, storia vera e streaming

Dunkirk, la trama del film

Il film è ambientato nel maggio 1940, dopo l’invasione della Francia da parte dei tedeschi: migliaia di soldati alleati hanno ripiegato sulle spiagge di Dunkerque in attesa di essere evacuati. diviso in tre parti. La prima, detta il Molo, racconta di Tommy, un soldato del British Army, che insieme ai suoi compagni si ritrova sotto il fuoco nemico per le strade di Dunkerque: Tommy è l’unico a salvarsi e raggiunge il perimetro difensivo che le truppe francesi hanno predisposto attorno alla spiaggia in vista dell’evacuazione. Sulla spiaggia incontra un altro soldato, che sta seppellendo un compagno. Incontrano un terzo soldato che aveva finto di essere morto per salvarsi la vita e insieme decidono di fingersi infermieri per raggiungere la nave ospedale in partenza, sperando di potersi imbarcare. Dopo aver caricato il primo soldato, i due però vengono fermati e decidono di nascondersi sotto il modo, con l’intenzione di intrufolarsi di nascosto sulla seconda nave. Gli aerei tedeschi però attaccano il molo e colpiscono la nave ospedale carica di feriti, che cola a picco. Tommy riesce a salvare un altro soldato, Alex, e il giorno dopo riescono a salire a bordo di un’altra nave. Anche questa viene affondata. I tre però riescono a salvarsi. Intanto dalla Gran Bretagna arrivano notizie: il governo vuole utilizzare navi civili per agevolare le operazioni di soccorso, in modo da lasciare le navi da guerra a difendere il Regno Unito. Il giorno seguente, i tre soldati si uniscono ad altri soldati svizzeri e si nascondono in una barca arenata sperando di poterla usare quando la marea si alzerà. Quando la marea si alza, però, i tedeschi iniziano a colpire lo scafo con colpi di fucile. L’imbarcazione si riempie d’acqua, Alex accusa il compagno di fuga di essere una spia dei tedeschi, quando in realtà era lui ad aver rubato la divisa del soldato che stava seppellendo e in realtà è un soldato francese. Il francese affoga quando l’acqua diventa troppo alta, Alex e Tommy invece cominciano a nuotare verso una nave dragamine, affondata poi dai tedeschi.

Alex e Tommy si salvano con l’arrivo del signor Dawson, che si era recato verso le coste di Dunkirk per mettere in saldo i soldati inglesi. I due ragazzi allora tornano a casa, seppur Alex tema che saranno considerati dei codardi per aver lasciato il campo di battaglia. In totale, hanno soccorso trecento mila uomini.

Il cast di Dunkirk

Dunkirk, come finisce: il finale

La seconda parte, Il Mare, invece cambia protagonisti e vede al centro della storia il signor Dawson diretto verso Dunkerque per aiutare nell’evacuazione insieme al figlio Peter. Si unisce a loro anche George, un amico del figlio. Durante il viaggio, scorgono un soldato seduto sulla chiglia capovolta di una nave, l’uomo è in stato di shock, lo soccorrono e questo, quando scopre la direzione della nave, si ribella e prende il controllo della barca. C’è una colluttazione durante la quale George rimane ferito e perde la vista. Dawson comunque non cambia rotta e prosegue il viaggio. Avvistano un supermarine spitfire precipitare in mare, si avvicinano per vedere se il pilota, Collins, è sopravvissuto, così lo salvano. Continuano a navigare in direzione costa francese e s’imbattono in una nave dragamine sotto attacco di alcuni tedeschi. Dawson e la sua ciurma si avvicinano per salvare i superstiti, tra questi ci sono Tommy e Alex. Dopo il recupero, Dawson scopre che George è morto. Tornati a casa, Dawson e il figlio vengono ringraziati per il loro coraggio. Il soldato, quello in fase di shock, non era stato informato della morte di George e lo scopre soltanto al rientro. Peter poi mostra al padre un articolo di giornale locale dove George viene acclamato come eroe di guerra.

La terza parte, Il cielo, vede i piloti Farrier e Collins a bordo dei loro Spitfire che si dirigono verso Dunkerque per dare supporto aereo alle truppe in attesa di essere evacuate sulle spiagge. L’indicatore del livello di carburante di Farrier però è guasto. Mentre sono in volo un caccia colpisce l’aereo del caposquadra che precipita. Farrier assume il comando. I due riescono ad abbattere il nemico, ma l’aereo di Collins è danneggiato ed è costretto a un ammaraggio di fortuna. Viene poi salvato dal figlio del signor Dawson, Peter.

Farrier è rimasto solo e sta consumando tutto il carburante. Osserva la nave affondare, quella su cui erano a bordo Tommy e Alex, e soccorre il dragamine sotto accatto abbattendo il bombardiere tedesco, prosegue il volo e arriva alla spiaggia di Dunkerque. Con il motore ormai spento, abbatte il nemico pronto a colpire le truppe alleate sul molo e le navi, atterra sulla riva sabbiosa e distrugge il proprio velivolo, finendo poi per essere catturato dai tedeschi.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.