Sanremo, ecco perché la frase di Amadeus su Francesca Sofia Novello non è sessista

Il conduttore del Festival di Sanremo è stato travolto dalle critiche dopo le sue parole in conferenza stampa nei confronti di Francesca Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi: "È molto bella, ha la capacità di stare vicino a un grande uomo stando un passo indietro". Una frase infelice e che è stata fraintesa, ma il sessismo è un'altra cosa

Di Antonio Scali
Pubblicato il 17 Gen. 2020 alle 12:06 Aggiornato il 30 Gen. 2020 alle 16:47
1.2k
Immagine di copertina

Sanremo, ecco perché la frase di Amadeus su Francesca Sofia Novello non è sessista

Una polemica piuttosto pretestuosa ed eccessiva, considerate quelle che erano le reali intenzioni del suo protagonista. Nelle ultime ore la gogna mediatica ha travolto Amadeus, presentatore e direttore artistico del prossimo Festival di Sanremo, per alcune frasi pronunciate nella conferenza stampa di presentazione nei confronti di Francesca Sofia Novello, compagna di Valentino Rossi, oltre che una delle co-conduttrici di questa settantesima edizione.

L’uscita di Amadeus può essere considerata senz’altro infelice, le parole da lui usate poco azzeccate, ma parlare addirittura di sessismo o maschilismo appare dal nostro punto di vista eccessivo. Per il semplice fatto che quelle non erano le sue idee e intenzioni. Un fraintendimento, frutto senz’altro di alcune uscite rivedibili, ma a cui è stata data un’importanza ed un’eco superiore a quella che è la sua reale portata.

C’è chi ha parlato di ritorno del patriarcato, chi ha minacciato di non pagare più il canone Rai e di boicottare questo Sanremo 2020. Va bene che non c’è Festival senza polemiche (e questa edizione ne ha già accumulate parecchie), ma non facciamone un caso di Stato.

Per chi si fosse perso qualche passaggio della vicenda, ricordiamo cosa è accaduto. È il 14 gennaio e Amadeus si trova al Casinò di Sanremo per la conferenza stampa di presentazione del Festival: al suo fianco alcune delle donne che saliranno sul palco dell’Ariston nel corso delle cinque serate. Tra queste c’è Francesca Sofia Novello, nota ai fan di gossip per essere la fidanzata di Valentino Rossi.

Nel presentare la giovane modella, il direttore artistico commenta in maniera un po’ stentata: “Francesca ad esempio è una ragazza molto bella, sappiamo ovviamente essere la fidanzata di un grande Valentino Rossi, ma è stata scelta da me perché… vedevo che… intanto la bellezza… ma la capacità di stare vicino a un grande uomo stando un passo indietro (…). Mi piaceva essere il primo a portarla sul palco di Sanremo”.

Sul web la polemica è subito montata, con accuse di sessismo e maschilismo condivise da molti utenti della rete. Quali le colpe reali del conduttore? Se vogliamo dirla tutta, la cosa principale di cui lo si può realmente accusare è l’aver ripetuto e sottolineato più volte il concetto che si tratti di una bella ragazza (che poi di certo non è un reato).

Ma la sensazione è che davvero si sia trattato solo di un’ingenuità, e non certo l’intenzione di giudicare una donna solo per il suo aspetto fisico, senza evidenziarne altri meriti. Proseguendo, infatti, Amadeus ha aggiunto che Francesca è una modella molto brava e che farà grande successo.

La frase che però più di tutte ha suscitato le critiche della rete è senz’altro quella dello “stare vicino a un grande uomo stando un passo indietro”. Questa, almeno a nostro avviso, ci appare davvero una polemica pretestuosa. Avendo seguito in diretta le oltre due ore di conferenza stampa, non abbiamo percepito sul momento alcun intento denigratorio. Tanto che il caso è scoppiato solo qualche giorno dopo, a seguito del video e del post su Instagram della blogger Imen Jane.

Come il diretto interessato ha poi ammesso, Amadeus con quelle parole voleva solo sottolineare come la giovane Francesca non abbia mai sfruttato il fatto di essere la fidanzata di Valentino Rossi per agevolare la sua carriera, fare continue ospitate in tv o apparire sulle copertine dei giornali scandalistici. Un passo indietro, dunque, nel senso che ha preferito rimanere nell’ombra e ottenere quello che sta ottenendo a livello lavorativo senza avvantaggiarsi perché è “la fidanzata di”.

In definiva, dunque, possiamo dire che quello del conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo 2020 è stato soprattutto uno spiacevole scivolone, frutto di alcune espressioni infelici. Ma parlare per questo di sessismo è esagerato.

Lo stesso Amadeus ha spiegato il senso delle sue parole, ammettendo che non si sarebbe mai immaginato tante polemiche: “Mi dispiace che sia stata interpretata malevolmente la mia frase, sono stato frainteso”. E sul “passo indietro” spiega: “Un’altra ragazza avrebbe forse potuto ‘cavalcare’ tanta popolarità e invece Francesca ha scelto di essere più discreta, di rimanere più defilata. Tra l’altro Francesca stessa mi ha ringraziato, dicendomi che è proprio così: ‘Ama, sembra che tu mi conosca da anni'”.

A scagionare il noto presentatore ci ha pensato d’altronde la stessa Francesca Sofia Novello: “Penso che l’introduzione che mi ha rivolto Amadeus sia stata fraintesa. Mi fa ridere tutto questo tam tam – ha continuato – però fa parte del gioco. Il Sanremo che ha immaginato Amadeus è incentrato sulla valorizzazione delle donne in tutte le diverse sfumature e sfaccettature. Pace e amore a tutti quanti. Caso chiuso!”. Sarà così anche per tutti quelli che si sono scagliati sui social contro il presentatore di Sanremo?

Leggi anche:

No Amadeus, la bellezza non è un merito. A Sanremo stai mortificando le donne

1.2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.