Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Sanremo 2019

Matteo Salvini: “Spero che il Festival di Sanremo non diventi la festa dell’Unità”

Immagine di copertina
Matteo Salvini. Credit: Alberto Pizzoli/ AFP

Non si placa la polemica attorno alle dichiarazioni del cantante Claudio Baglioni sui migranti

“Spero che il Festival di Sanremo continui a essere il Festival della Canzone Italiana e non la festa dell’Unità”. Non si placa la polemica attorno alle dichiarazioni di Claudio Baglioni sulla questione migranti e così il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini commenta ancora la vicenda, ospite di Non è l’Arena, il programma di La7 condotto da Massimo Giletti.

Il presentatore del festival della musica italiana, in occasione della conferenza stampa della 69esima edizione di Sanremo, aveva fatto riferimento al caso della Sea Watch e ai 49 migranti fermi in mare, commentando: “Siamo un po’ alla farsa. Non si può risolvere il problema di milioni di persone in movimento bloccando lo sbarco di 15 persone. O dicendo: due li prendi tu e cinque io”.

La dichiarazione non era affatto piaciuta al vicepremier leghista che non aveva mancato di rispondere a tono al cantante romano. Affidando come al solito il suo pensiero a Twitter, il ministro dell’Interno il 9 gennaio scorso aveva scritto: “Baglioni? Canta che ti passa, lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo”.

Nei giorni successivi il ministro ha continuato ad attaccare il musicista, invitandolo di fatto a stare al posto suo: “A me piace Baglioni. Mio figlio mi dice che ascolto musica vecchia: Battisti, De André, Vasco e Baglioni. Mi piace quando cantano, poi ogni cantante ha diritto di pensarla come vuole. Ma siccome è pagato dai cittadini italiani, da una rete pubblica per una iniziativa pubblica se evita di usare il microfono e il palco di Sanremo per fare comizi gli italiani gliene saranno grati”.

Ti potrebbe interessare
Musica / Quella volta che Elio e le Storie tese sorpresero tutti con la Canzone mononota
Sanremo 2019 / Pio e Amedeo, tutto quello che c’è da sapere sui due comici pugliesi, ospiti fissi del serale di Amici 2019
Sanremo 2019 / Mahmood, gaffe della giornalista: “Ti manca il tuo paese?” Lui la gela | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Musica / Quella volta che Elio e le Storie tese sorpresero tutti con la Canzone mononota
Sanremo 2019 / Pio e Amedeo, tutto quello che c’è da sapere sui due comici pugliesi, ospiti fissi del serale di Amici 2019
Sanremo 2019 / Mahmood, gaffe della giornalista: “Ti manca il tuo paese?” Lui la gela | VIDEO
Musica / Sanremo 2019, l’album più venduto dopo il Festival è quello di Irama
Musica / Ermal Meta, tutto quello che c’è da sapere sul cantante italiano
Musica / Sergio Sylvestre, tutto quello che c’è da sapere sul cantante americano che ha partecipato ad Amici
Musica / Rose viola: la canzone di Ghemon a Sanremo 2019 | Testo e significato
Musica / Il Volo: tutto quello che c’è da sapere sui tre tenori italiani
Musica / Ornella Vanoni, tutto quello che c’è da sapere sulla cantante ospite al Festival di Sanremo 2019
Musica / Briga: tutto quello che c’è da sapere sul cantante in gara al Festival di Sanremo 2019