Me

Liberato è tornato: ecco il secondo inedito “Oi Marì”

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 10 Mag. 2019 alle 12:07 Aggiornato il 10 Mag. 2019 alle 13:22
Immagine di copertina
Un frame di "Oi Marì"

Liberato Album | Video Oi Marì | Testo Oi Marì 

Il 9 maggio Liberato è tornato a far parlare di sé. Nella notte tra il 9 e il 10, il rapper napoletano senza volto ha pubblicato sul suo canale YouTube cinque brani inediti, confluiti tutti nell’album che porta il nome del cantante.

Liberato è tornato

Cinque pezzi che raccontano la storia d’amore intricata e romantica di due giovani che diventano adulti. Si incontrano, si innamorano, litigano, si allontanano. Lei è una attrice francese, bionda e bellissima, che negli anni Novanta si trasferisce a Napoli; lui è un ragazzo, Carmine, che per arrotondare si arrangia accompagnando con la sua barchetta Marie e i suoi colleghi dalle sponte napoletane a quelle di Capri.

“Liberato sta tornando”, le rivelazioni a TPI sul cantante napoletano senza identità

Proprio Capri è il palcoscenico della loro travagliata storia d’amore che si snoda in cinque capitoli raccolti sotto il titolo di Capri Rendez-Vous. Il primo capitolo è Guagliò, il secondo è Oi Marì, poi ci sono Nunn’a voglio ‘ncuntrà, Tu me faje ascì pazz’ e Niente.

Intanto è stato annunciato da qualche tempo il concerto di Liberato, il prossimo 22 giugno a Roma.

Liberato Album | Video Oi Marì

Liberato Album | Testo Oi Marì 

Oi Marì
Song ‘nu ‘guapp ‘e carton, me crir
Mi princesa, nun fa accussì
Me ‘ngatastat rint’ a ‘nu suspir
Mmiezz’ a’ vij allucc: “Stand by me”
‘Sta canzone è solo una mentira
Ya me muero a vivir sin ti
Mi corazon m’e luat ‘o suspir
Mmiezz’ a’ vij cant’ Oi Marì

Oi Marì, no more

Oi Marì, no more, no more

Chist’ uocchie nun ponn’ sgarrà
Ramm’ ‘na possibilità
Tu labios c’a’ luce ro’ mare
No puedo dejar de mirar
Chesta ‘uerr ‘ngap no, nun se ne ten
Vienatenn’ a’ part ‘e ‘cca, si’ me vuò ben’

Oi Marì
Song ‘nu ‘guapp ‘e carton, me crir
Mi princesa, nun fa accussì
Me ngatastat’ ‘rint’ a ‘nu suspir’
Mmiezz’ a’ vij cant: “Stand by me”
‘Stu raggaeton è solo una mentira
Piccirè tu me faje murì
Mi corazon m’e luat o’ suspir
T’arricuord’ e’ nuj roj, Marì

No more
Vien appriess’ ‘a me
Chica, no more, no more
Baby besame, no more
Baila appriess’ a me
Chica no more, no more

Oi Marì
Oi Marì

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Chist’ uocchie nun ponn’ sgarrà
Già sann’ chell’ c’hanna fa
Tu labios c’a’ luce ro’ mare
No puedo dejar de mirar

Song ‘nu ‘guapp ‘e carton, me crir
Principessa, nun fa’ accussì

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Mmiezz’ a’ vij allucc: “Stand by me”
Bailando “Hasta la Muerte” con tigo

Mi corazon m’e luat o’ suspir
T’arricuord’ e nuj roj, Marì

Piccirè tu me faje murì
T’arricuord’ e nuj roj, Marì

Song ‘nu ‘guapp ‘e carton, me crir
My princess, nun fa accussì
Me ‘ngatastat ‘rind a ‘nu suspir
Miez a via allucc: “Stand by me”
‘Sta canzone è solo una mentira
Yo me muero a vivir sin ti
Mi corazon m’e luat o’ suspir

T’arricuord’ e nuj roj, Marì
No more
T’arricuord’ e nuj roj, Marì
No more
T’arricuord’ e nuj roj, Marì
No more
T’arricuord’ e nuj roj, Marì
No more
T’arricuord’ e nuj roj, Marì