Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Musica

Iggy Pop: “Per sballarmi fumavo anche ragnatele”

Immagine di copertina

La rock star ha raccontato dei suoi eccessi al "Jonathan Ross Show"

Iggy Pop per sballarsi fumava anche ragnatele

Iggy Pop nel corso del Jonathan Ross Show ha dichiarato che per sballarsi “fumava anche ragnatele”.

72enne, originario del Michigan, l’artista conosce bene il “wild side”, il lato selvaggio, di cui raccontava il suo amico Lou Reed nella celebre canzone “Take a walk on the wild side”.

E stare dal lato selvaggio e malvagio negli anni ha comportato persino l’utilizzo di ragnatele per sballarsi.

“Da qualche parte devi pur cominciare, anche se è stata un’esperienza piuttosto spiacevole”, ha detto il cantante rock anni 70 prima di confessare tutte le altre esperienze psicotiche e sostanze stupefacenti di cui ha fatto uso negli anni.

“Sono ancora vivo perché ho la capacità di calcolare il rischio”, ha detto Iggy Pop parlando di quando fumava ragnatele.

“Il mio psichiatra una volta mi disse che sapevo benissimo quanto potevo spingere e soprattutto quando era il momento di tornare indietro”.

Come quella volta in cui infilò la lingua in una presa elettrica, ma non gli successe nulla.

Eppure, nonostante la vita trascorsa a rincorrere l’eccesso (e a capire quando fermarsi) la rock star rivela un dettaglio inaspettato, e cioè che “per stare così” la sera va a dormire presto.

Iggy Pop ha appena rilasciato il suo 18esimo album, Free.

Come è nata Heroes

La vita estrema di Iggy Pop in un’infografica

Ti potrebbe interessare
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Ti potrebbe interessare
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Musica / De Gregori difende Salmo: “Gli sono grato. Ingiuste le limitazioni per i concerti”
Musica / Salmo: “Ecco perché ho fatto il concerto contro le regole. Fedez, mi stai sul c**zo”
Musica / “Promuovi La Tua Musica”, il 12 settembre a Roma la prima tappa del contest
Musica / Justin Bieber scrive a Simone Biles: “So cosa significa guadagnare il mondo ma perdere la propria anima”
Musica / Rovazzi ha perso il tocco magico
Musica / I Maneskin sono primi al mondo su Spotify: su Instagram le loro foto da bambini
Musica / Antonello Venditti: “Io, bullizzato fino ai 16 anni, ho pensato al suicidio. Il ddl Zan ce l’ho dentro”