Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli

Morgan: “Lo spauracchio della deriva fascista è una pu**anata pazzesca. A Meloni ho consigliato di fare Sgarbi ministro”

Immagine di copertina

Morgan: “Lo spauracchio della deriva fascista è una pu**anata pazzesca”

“Ho chiamato la Meloni per farle i complimenti”: a dirlo è il cantautore Marco Castoldi in arte Morgan, che già prima delle elezioni politiche aveva rivelato il suo apprezzamento per la leader di Fdi.

Intervistato dall’Adnkronos, l’interprete ha dichiarato: “La Meloni ha una grandissima esperienza politica, è stata sempre vicina alla gente. È una donna che ha il senso della società ed è interessata ai bisogni delle persone. Non ha bisogno di andare a comprarsi gli slogan come fanno i politici che vivono fuori dal mondo”.

Morgan, poi, ha rivelato di aver consigliato a Giorgia Meloni di “mettere Sgarbi come ministro della Cultura, sarebbe una delle poche volte che si sceglie una persona che ha una competenza specifica in questo ambito”.

Sul possibile pericolo di una deriva estremista, il cantante ha affermato: “Ma quale deriva estremista? L’alternanza politica è un segno di democrazia. La Meloni è l’unica che è stata in grado di fare opposizione in questi anni”.

“Basta con questo spauracchio della deriva fascista è una puttanata pazzesca! – ha aggiunto Morgan – Parlano di fascismo perché evidentemente non hanno altri argomenti”.

“I mie colleghi, i cantanti che continuano gridare ‘fascismo, fascismo’ sono soltanto degli individualisti che pensano solo al loro conto in banca, non gliene frega niente della società. Il fascismo non esiste più così come non c’è più il Partito Comunista. Come disse Giorgio Gaber: ‘Fascismo e comunismo sono vecchi soprannomi per anziani”’.

Ti potrebbe interessare
TV / Battiti Live 2024, la scaletta della terza puntata dello show su Canale 5
TV / Nero a metà 3: quante puntate, durata e quando finisce in replica su Rai 1
TV / Nero a metà 3: le anticipazioni (trama e cast) della prima puntata in replica
Ti potrebbe interessare
TV / Battiti Live 2024, la scaletta della terza puntata dello show su Canale 5
TV / Nero a metà 3: quante puntate, durata e quando finisce in replica su Rai 1
TV / Nero a metà 3: le anticipazioni (trama e cast) della prima puntata in replica
TV / Battiti Live 2024: le anticipazioni (cantanti, artisti, ospiti) della terza puntata
TV / Nero a metà 3 streaming e diretta tv: dove vedere la prima puntata in replica
TV / Nero a metà 3: il cast (attori e personaggi) della terza stagione
TV / Kilimangiaro Estate: anticipazioni, ospiti e argomenti della puntata di oggi, 22 luglio
TV / Quarta Repubblica: ospiti e anticipazioni stasera, 22 luglio 2024
TV / Battiti Live 2024 streaming e diretta tv: dove vedere la terza puntata
TV / Nero a metà 3: tutto quello che c’è da sapere sulla terza stagione della serie in replica su Rai 1