Me
HomeSpettacoliMusica

Kataklò: tutto quello che c’è da sapere sulla compagnia che si esibisce in duetto con Arisa al Festival di Sanremo

Di Antonio Scali
Pubblicato il 19 Feb. 2019 alle 07:00 Aggiornato il 27 Feb. 2019 alle 16:07
Immagine di copertina

Kataklò Sanremo 2019 | Festival | Ballerini | Arisa | Duetti | Tony Hadley

KATAKLÒ SANREMO 2019 – Venerdì 8 febbraio 2019 è la serata tradizionalmente dedicata ai duetti al Festival di Sanremo 2019. Uno dei momenti più attesi per tutti gli appassionati, perché c’è la possibilità di riascoltare tutti e 24 gli artisti in gara, accompagnati da ospiti d’eccezione. Tutti i Big, infatti, riproporranno per l’occasione il loro brano in una versione originale, riarrangiata, e con l’accompagnamento di un ospite.

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

> QUI LA DIRETTA DELLA QUARTA SERATA DEL FESTIVAL

Una serata decisiva a un passo dalla finale. Tra le esibizioni più attese sicuramente quella di Arisa, che esegue il suo brano insieme a Tony Hadley  e ai Kalaklò, una compagnia molto nota sia in Italia che all’estero. Ma chi sono i Kataklò? Scopriamolo meglio insieme.

Kataklò Sanremo 2019 | Carriera

Si tratta di una compagnia di danza acrobatica che esiste da oltre venti anni, in particolare dal 1996. A fondarla l’ex finalista olimpica Giulia Staccioli, che ancora oggi è la regista, coreografa e direttrice artistica della compagnia.

LEGGI ANCHE: Tutto sul Festival di Sanremo 2019

Le loro esibizioni sono davvero spettacolari, grazie al duro lavoro e alla preparazione anche atletica dei loro ballerini, che si sottopongono ogni giorno a duri allenamenti. Il nome Kataklò deriva dal greco antico e significa “io ballo piegandomi e contorcendomi”.

> QUI TUTTI I DUETTI DELLA QUARTA SERATA DI SANREMO 2019

La loro originalità sta nel puntare tutto sul linguaggio e l’espressività del corpo, attraverso movimenti originali. Dal 2010 la compagnia ha la sua sede operativa presso DanceHaus Susanna Beltrami di Milano.

LEGGI ANCHE: Tutti i cantanti in gara a Sanremo 2019 e le loro canzoni

Visto il successo acquisito in breve tempo, i Kataklò hanno anche partecipato alla cerimonia d’apertura dei Giochi Olimpici invernali di Torino 2006.

Oggi l’ensamble ha in repertorio sei produzioni originali rappresentate in tutto il mondo: Indiscipline (1996), Kataklopolis (1999), Up (2002), Livingston (2005), Play (2008), Love Machines (2010). Nel 2012, in occasione dei 15 anni di attività della compagnia, i Kataklò hanno messo in scena Puzzle: una composizione corale realizzata attraverso l’accostamento di coreografie storiche e opere prime ideate dagli stessi danzatori.

I Kataklò si sono esibiti in importanti eventi e manifestazioni di rilievo internazionale, tra cui ricordiamo la rappresentazione di fronte a Papa Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro per la XVIII Giornata Mondiale della Gioventù (2003), le Olimpiadi di Sydney (2000), la cerimonia di apertura dei Giochi olimpici di Torino (2006), il Fringe Festival di Edimburgo (2006 e 2009), il Capodanno di Hong Kong (2007), il 60nnale dell’ARS (2007), le Olimpiadi della Cultura a Pechino (2008) in rappresentanza dell’Italia.

Nella primavera 2010 la compagnia è stata impegnata in un tour brasiliano che ha toccato le principali città del Paese; esperienza ripetuta anche nell’anno 2011 con la realizzazione dello spettacolo Light. Nello stesso anno, inoltre, Kataklò Athletic Dance Theatre è stata testimonial della campagna “Vogliamo Zero” di UNICEF.

Dentro il Rojava, guerra di Siria