Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli

Al lavoro e al bagno: ecco dove guardiamo (davvero) Netflix

Immagine di copertina
Dalla serie “Orange is the new black”

37mila adulti di tutto il mondo hanno risposto a un sondaggio online commissionato da Netflix. Ecco i risultati:

Con il proliferare dell’uso dello smartphone e dello streaming online, è sempre più facile guardare film o serie tv fuori dalla propria abitazione. E secondo i dati di Netflix, la piattaforma più famosa per lo streaming, circa il 67 per cento delle persone utilizza il loro servizio in pubblico.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il dato è stato ricavato da un sondaggio online commissionato da Netflix, che ha interessato 37mila adulti di tutto il mondo tra la fine di agosto e i primi di settembre 2017.

Come riporta il giornale online Quartz, i posti più popolari per lo streaming sono risultati essere aerei, autobus o mezzi utilizzati dai pendolari. Ma il 26 per cento degli interrogati ha anche ammesso di aver ceduto alla visione di trasmissioni anche a lavoro (negli Stati Uniti la media di utilizzo dello streaming dall’ufficio è più alta rispetto agli altri paesi).

Circa il 7 per cento degli intervistati ha detto di aver guardato film e serie televisive nelle toilette pubbliche e altri ancora hanno ammesso di averlo fatto dal bagno di casa loro.

Ma guardare lo streaming fuori di casa ha anche effetti indesiderati: un quinto degli spettatori ha ammesso di aver pianto mentre usava lo streaming in pubblico. Il 17 per cento ha detto di essere così presi dallo show da aver perso la loro fermata del bus o di un altro mezzo pubblico.

Quasi la metà degli intervistati (il 45 per cento) hanno visto qualche altra persona sbirciare sul loro schermo e l’11 per cento ha detto di aver ricevuto uno spoiler guardando sullo schermo di una persona. Solo il 18 per cento ha detto infine di vergognarsi a utilizzare lo streaming in pubblico.

Solo il 10 per cento delle visualizzazioni dei 110 milioni di iscritti a Netflix in tutto il mondo nel 2016 proveniva da dispositivi mobile secondo la società, ma metà dei suoi utenti già all’epoca adoperavano lo smartphone per guardare film o serie nell’arco di un mese.

Ti potrebbe interessare
TV / Tutti i segreti di mio marito: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Le ragazze: le anticipazioni della puntata del 17 giugno 2021 su Rai 3
TV / Dritto e Rovescio: anticipazioni e ospiti di oggi, 17 giugno 2021
Ti potrebbe interessare
TV / Tutti i segreti di mio marito: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Le ragazze: le anticipazioni della puntata del 17 giugno 2021 su Rai 3
TV / Dritto e Rovescio: anticipazioni e ospiti di oggi, 17 giugno 2021
TV / Arsenal: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Viaggio nella grande bellezza, Grandi amori: le anticipazioni con Cesare Bocci su Canale 5
TV / Ti presento i miei: tutto quello che c’è da sapere sul film
Spettacoli / Bufera sul video di “Mille”. Drag Queen contro Fedez: “Set da incubo, chiamate trans e messe in ombra”
TV / Ascolti tv mercoledì 16 giugno: Italia-Svizzera, Grand Hotel, Tra le pagine della pazzia
TV / Perché abbiamo ancora bisogno di Boris
TV / Grand Hotel – Intrighi e passioni: la trama della prossima puntata, la terza