Covid ultime 24h
casi +20.499
deceduti +253
tamponi +325.404
terapie intensive +26

Coronavirus, Lino Banfi dona 250 chili di orecchiette per aiutare i più bisognosi

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 8 Mag. 2020 alle 20:24
578
Immagine di copertina

Coronavirus, Lino Banfi dona 250 chili di orecchiette per aiutare i più bisognosi

Un grande gesto di solidarietà, quello di Lino Banfi, nei confronti dei bisognosi, un gesto degno di Nonno Libero. L’attore ha donato 250 chili di orecchiette e 500 vasetti di sugo ai senzatetto di Roma, li ha consegnati personalmente nel suo ristorante, che si trova nel quartiere Parioli, all’elemosiniere del Papa, il cardinale Konrad Krajewski, il quale si occupa di distribuire gli aiuti ricevuti ai poveri della capitale. “Prima che scoppiasse l’emergenza Coronavirus, avevamo acquistato una grande quantità di sughi già pronti per il ristorante. Purtroppo l’attività è ferma e allora abbiamo pensato di regalarli”, ha spiegato Banfi.

“Il centro di Roma è pieno zeppo di senzatetto che prima del Coronavirus vivevano grazie all’aiuto dei ristoranti. Ora sono chiusi, si vedono immagini che addolorano. Ho pensato che ancora di più adesso, con la crisi, è sacrosanto aiutare”, ha aggiunto l’attore.  “Mi sono rivolto a un amico prete, don Sergio Mercanzin, molto vicino all’elemosiniere del Papa, una persona straordinaria che ho avuto la fortuna di conoscere. Abbiamo pensato però di accompagnare al sugo qualcosa di buono da mangiare: mi sono rivolto così al fornitore della mia orecchietteria, che sta a Barletta e che si è subito messo a disposizione. Ieri è partita la telefonata, oggi sono arrivati 270 chili di orecchiette che ho consegnato al cardinale”.

“Abbiamo fatto un po’ di conti: regaleremo un piatto caldo e un sorriso a 2.500 persone. Non volevo che si sapesse”, ha ammesso Banfi, “ma sono felice di aver fatto questo gesto. E ci tengo a dire che non è merito mio, ma di questa azienda che si è subito data da fare”. L’attore sarà anche coinvolto dal Ministero della Salute per uno spot sull’emergenza Coronavirus. “Penso che dovrò mostrare agli anziani come si indossa la mascherina. Con la calma, e con il sorriso si dicono le cose serie”.

Leggi anche: 

1. Coronavirus, Mara Venier alla virologa Ilaria Capua: “Nonni e nipoti li ha ammazzati”/ 2. Tutto quello che non torna nel racconto di Alba Parietti sul Coronavirus

578
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.