Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

“Jennifer Aniston dovrebbe essere ammazzata”, la mail shock di Harvey Weinstein

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 12 Mar. 2020 alle 20:00 Aggiornato il 12 Mar. 2020 alle 20:01
35
Immagine di copertina
Jennifer Aniston e Harvey Weinstein

Jennifer Aniston dovrebbe essere ammazzata”. Questo il messaggio di Harvey Weinstein in una mail risalente al 31 ottobre 2017. All’inizio della vicenda del #MeToo, il produttore Hollywoodiano oggi condannato a 23 anni di prigione per crimine sessuale e stupro di terzo grado, avrebbe manifestato il desiderio di “uccidere” la celebre attrice di Friends.

A riportare la notizia è il DailyMail. Il tabloid scrive che sarebbero state desecretate delle mail relative alle accuse rivolte a Weinstein contenute in documenti della Corte Suprema di Manhattan.

Secondo la stampa all’inizio della produzione del film “Derailed – Attrazione letale”, Jennifer Aniston abbia confessato a un amico di essere stata molestata da Weinstein. L’attrice era infatti in procinto di denunciare il produttore per averla aggredita sessualmente nel 2005, in occasione della registrazione film. Inoltre, una fonte vicina a Jennifer Aniston avrebbe dichiarato che “Harvey Weinstein era così infatuato di Jennifer Aniston da parlare costantemente di quanto fosse sexy”.

Leggi anche: 1. Ora che le accuse sono diventate condanna dove sono finiti quelli che criticavano le attrici del #metoo (di Giulio Cavalli) / 2. Molestie, il produttore Harvey Weinstein condannato a 23 anni di carcere

35
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.