Da Alessandro Borghi a Edoardo Leo: le reazioni di solidarietà ai ragazzi aggrediti del Cinema America

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 17 Giu. 2019 alle 10:43 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:52
0
Immagine di copertina
L'attore Edoardo Leo su Instagram

“Facciamo così. La prossima volta prendetevela con me”. Così l’attore romano Edoardo Leo su Instagram in difesa dei ragazzi aggrediti nella notte a Roma perché indossavano la maglietta del Cinema America.

“Mi hanno chiesto se fossi antifascista, poi mi hanno tirato una testata sul naso”: l’intervista di TPI al ragazzo aggredito a Roma

Hanno agito in dieci nel cuore della Capitale, in via di San Francesco a Ripa a Trastevere e hanno pestato i quattro giovani intimando uno di loro di togliersi la t-shirt del Cinema America.  “Mi hanno urlato di levarmi la maglietta perché (secondo loro, ndr) è da antifascisti”, ha raccontato a TPI David Habib, una delle vittime.

Ma il gesto dell’attore Edoardo Leo in solidarietà dei giovani pestati e presi a pugni non è stato l’unico dal mondo dello spettacolo. Proprio nella serata di domenica 16 giugno in occasione della proiezione gratuita a Piazza San Cosimato organizzata dai ragazzi del Piccolo America, Jeremy Irons l’attore britannico ospite della serata ha indossato la maglietta bordeaux in segno di vicinanza ai giovani aggrediti.

Jeremy Irons

Anche l’attore romano Alessandro Borghi ha espresso la sua solidarietà con un post su Instagram. “Siete dei miserabili. Vigliacchi. Pagliacci. Fomentati. Siete degli scemi. W il @piccoloamerica“.

Proprio Borghi è stato l’ospite dei ragazzi al debutto della quinta edizione della rassegna estiva di cinema in piazza, con il film “Sulla mia pelle” avevano fatto il tutto esaurito.

Cinema America ragazzi aggrediti | “Mi hanno chiesto se fossi antifascista, poi mi hanno tirato una testata sul naso”: parla a TPI il ragazzo aggredito a Roma

Cinema America ragazzi aggrediti | Roma, violenta aggressione ai ragazzi del Cinema America: “Toglietevi la maglietta, siete antifascisti”

Cinema America, Conte e Salvini condannano l’aggressione: “Episodio gravissimo”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.