Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Cinema

Ci voleva Chiara Ferragni per far sbancare una regista al botteghino

Immagine di copertina
Chiara Ferragni e la regista Elisa Amoruso alla 76esima edizione della Mostra del cinema di Venezia per la presentazione del docufilm Chiara Ferragni Unposted. Credit: Alberto PIZZOLI / AFP

Tre giorni di trionfo al Box Office e record d’incassi per Chiara Ferragni – Unposted

Record di incassi per Chiara Ferragni Unposted

Chiara Ferragni – Unposted è il film evento più visto di sempre in Italia. 17, 18, 19 settembre: tre giorni di fuoco per l’evento cinematografico del docufilm che indaga il fenomeno Ferragni diretto da Elisa Amoruso e presentato all’ultima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia.

1.601.499 euro di incasso totale in 393 sale. Più di 160 mila spettatori in tre giorni. Una media copie che si è mantenuta sempre la più alta del box office oscillando tra i 1.300 euro del primo giorno e i 1.508 di ieri, ultimo giorno di programmazione.

Un fantastico passaparola e le cifre lo dicono chiaramente: il film ha ripetuto nei tre giorni lo stesso incasso, un dato inusuale per questa tipologia di uscita evento. Un risultato eccezionale e sorprendente che conferma la grande popolarità di Chiara Ferragni, la sua straordinaria capacità di rivolgersi e parlare al suo pubblico.

Un pubblico composto prevalentemente da giovanissimi, abituato a stare sui social e a vedere film su varie piattaforme e di rado ad entrare in una sala cinematografica; ragazze e ragazzi che sono andati a vederlo anche più volte generando un passaparola che ha costruito un successo di questa portata.

Vivere l’evento al cinema per molti di questi giovani è stata un’esperienza inedita, e l’auspicio è che questa tipologia di prodotto riesca ad attrarre nuovo pubblico e ad abituarlo al linguaggio cinematografico e alla frequentazione delle sale.

chiara ferragni unposted
Chiara Ferragni e la regista Elisa Amoruso

Per Rai Cinema e 01 Distribution co-produrre e distribuire Chiara Ferragni – Unposted significa anche rivolgere attenzione alla modernità nelle sue varie declinazioni e osservare quei mondi emergenti che con più difficoltà riusciamo ad intercettare e capire.

E Chiara Ferragni, come persona e come personaggio, rappresenta un fenomeno della nostra contemporaneità di straordinario interesse ancora tutto da raccontare.

Chiara Ferragni – Unposted è una produzione Memo Films con Rai Cinema in collaborazione con Amazon Prime.

Chiara Ferragni Unposted
Chiara Ferragni e la regista Elisa Amoruso alla 76esima edizione della Mostra del cinema di Venezia per la presentazione del docufilm Chiara Ferragni Unposted. Credit: Alberto PIZZOLI / AFP

Chiara Ferragni e Quentin Tarantino: è guerra (al box office)

Ti potrebbe interessare
Cinema / Nanni Moretti si prepara a Cannes e canta “Soldi” di Mahmood | VIDEO
Cinema / “Bravo papà”: il commovente discorso ai David della figlia di Mattia Torre
Cinema / Polemica ai Golden Globe: Tom Cruise restituisce i 3 premi vinti
Ti potrebbe interessare
Cinema / Nanni Moretti si prepara a Cannes e canta “Soldi” di Mahmood | VIDEO
Cinema / “Bravo papà”: il commovente discorso ai David della figlia di Mattia Torre
Cinema / Polemica ai Golden Globe: Tom Cruise restituisce i 3 premi vinti
Cinema / Serie e film: cosa vedere questo weekend in tv. I consigli del regista
Cinema / La Vacinada, il nuovo tormentone di Checco Zalone con l’attrice Helen Mirren | VIDEO
Cinema / La Cina cancella la vittoria di Zhao agli Oscar: la stampa non dà la notizia, social censurati
Cinema / Nomadland, di cosa parla il film pluripremiato agli Oscar 2021
Cinema / Chloé Zhao fa la storia: è la prima donna asiatica a vincere l'Oscar
Cinema / Quel velo tra perbenismo e trasgressione che ci ha accompagnato al cinema per anni
Cinema / Kate Winslet: "Attori gay costretti a nascondere la propria omosessualità per lavorare"