La rivelazione del giornalista Andrea Vianello: “Un ictus mi ha tolto la parola”

L'ex direttore di Raitre ha scritto un libro in cui racconta ciò che gli è accaduto il 2 febbraio scorso: un'ischemia cerebrale che gli ha tolto il dono della parola

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 14 Gen. 2020 alle 17:53 Aggiornato il 14 Gen. 2020 alle 18:05
18
Immagine di copertina

Rivelazione del giornalista Andrea Vianello: “Un ictus mi ha tolto la parola”

“Un ictus mi ha tolto la parola”: è la rivelazione shock di Andrea Vianello, giornalista e conduttore, che ha scritto un libro su ciò che ha vissuto e che sta tuttora vivendo.

L’ex direttore di Raitre ha rivelato ciò che gli era accaduto sul suo profilo Twitter nella giornata di lunedì 13 gennaio: “Il 2 febbraio dello scorso anno ho avuto un ictus, ho subito un’operazione d’urgenza, e quando mi sono risvegliato non riuscivo più a parlare. Proprio io, che sapevo solo parlare: non potevo dire nemmeno i nomi dei miei figli. Questo libro è stata la mia terapia e la mia speranza”.

Vianello, infatti, ha scritto un volume edito da Mondadori dal titolo “Ogni parola che sapevo” e la cui prefazione recita: “Ero diventato di colpo un giornalista televisivo che no sapeva più parlare”.

andrea vianello ictus

La notizia, che fino ad ora non era trapelata, di colpo ha fatto il giro del web con numerosi colleghi, ma anche semplici spettatori che hanno inondato di messaggi di solidarietà e affetto il profilo social del giornalista e conduttore.

Lo stesso Vianello ha ringraziato tutti con un nuovo messaggio pubblicato su Twitter nella giornata di martedì 14 gennaio: “Sono stato travolto da un’onda di affetto, amicizia e stima in queste ore. Davvero grazie, sono commosso e spero di esserne all’altezza sempre”.

andrea vianello ictus

Leggi anche:

Sharon Stone: “Dopo l’ictus ho perso tutto. E sono stata dimenticata come Lady Diana”

18
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.