Grande Fratello Vip, Adriana Volpe attacca la Rai: “Discriminava le donne incinta”

Durante una puntata del reality, la ex conduttrice di Mezzogiorno in Famiglia ha parlato del suo passato a piazza Mazzini

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 17 Gen. 2020 alle 08:33 Aggiornato il 17 Gen. 2020 alle 08:37
119
Immagine di copertina

Adriana Volpe attacca la Rai

Mentre esplode la polemica sulle dichiarazioni rilasciate da Amadeus sulla moglie di Valentino Rossi, che lo affiancherà nella conduzione del festa, arrivano nuovi attacchi sul “sessismo” della Rai.

Questa volta da un outsider e ex inquilina di Piazza Mazzina, Adriana Volpe, la quale al grande Fratello Vip ha lanciato una piccola bomba.

La ex conduttrice di Mezzogiorno in Famiglia, infatti, si sarebbe battuta per cambiare, nei contratti, la clausola sulla maternità.

Sollecitata dal conduttore Alfonso Signorini, ha risposto:

“Mia figlia è nata nel 2011, solo nel 2012 le cose sono cambiate, fino ad allora in tutti i contratti che ho firmato c’era una postilla che diceva in caso di gravidanza l’artista deve dare immediata comunicazione all’azienda e l’azienda può recidere il contratto, nulla sarà dato e nulla sarà dovuto”.

“Ogni anno che andavo a firmare – ha proseguito Adriana Volpe – chiedevo di cambiare quella clausola; una donna che poteva contare sul lavoro di 9 mesi se fosse rimasta incinta avrebbe potuto perdere il lavoro. L’unico modo di far cambiare le cose è far parlare i giornali. Ogni donna deve avere l’opportunità di tornare sul posto di lavoro”, ha dichiarato Volpe.

Leggi anche:

No Amadeus, la bellezza non è un merito. A Sanremo stai mortificando le donne

119
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.