Me

Melbourne, sparatoria davanti a un night club: un morto e un ferito grave

A perdere la vita è stata una delle guardie di sicurezza del locale. La polizia indaga su un giro di estorsioni

Di Anna Ditta
Pubblicato il 14 Apr. 2019 alle 10:08 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:20
Immagine di copertina
Il luogo della sparatoria a Melbourne. Credit: William West

Una sparatoria si è verificata a Melbourne, in Australia, davanti a un night club, intorno alle 3 di domenica notte. Gli assalitori hanno aperto il fuoco dinanzi al locale e colpito un gruppo di persone. Un uomo di 37 anni, rimasto ferito, è morto nelle ore successive. Un’altra persona colpita resta in gravi condizioni.

Il locale, che si chiama Love Machine, è rimasto aperto e i clienti non si sono accorti di nulla.

La polizia sta indagando sull’episodio e ha chiesto a eventuali testimoni di fornire elementi utili.

Il Brisbane Times afferma che gli investigatori stanno indagando su una gang di motociclisti che avrebbe tentato di compiere un’estorsione nei confronti del nightclub, ma finora non sarebbe stato operato alcun arresto.

Le forze dell’ordine stanno cercando informazioni su una Porsche Cayenne rubata, avvistata nella zona durante gli spari e poi trovata carbonizzata poco lontano.

Secondo quanto riporta il quotidiano australiano Sunday Morning Herald, negli ultimi tempi Melbourne è stata teatro di diverse sparatorie legate alla criminalità comune, con cinque vittime in meno di due settimane.

Inizialmente la polizia aveva parlato di numerose vittime, poi invece è stato chiarito che sono state colpite tre guardie di sicurezza e un cliente. A perdere la vita è stata una delle guardie, Aaron Khalid Osmani, originario del quartiere di Melbourne Narre Warren.

Un’altra guardia di sicurezza, 28 anni, sta lottando per la vita all’Alfred hospital.

Le altre due persone coinvolte, 50 e 29 anni, sono state ferite in modo non grave secondo quanto riporta il Sunday Morning Herald.

Il governatore dello stato australiano di Victoria, Daniel Andrews, ha detto di essere pronto a riformare le leggi sulle armi, se necessario, dopo la sparatoria fuori dal night club. “Sparatorie come questa fanno impazzire la città”, ha detto il governatore Andrews.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

>> Omicidio nella chiesa di Scientology a Sydney: l’assassino ha solo 16 anni