Sfonda la porta a colpi di pistola e uccide la ex moglie

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 1 Apr. 2019 alle 14:21 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:20
0
Immagine di copertina
Ettore Sini; Romina Meloni

Si chiamava Romina Meloni, aveva 49 anni, e il 31 marzo si stava godendo il primo sole di primavera insieme al suo nuovo compagno, Gabriele Fois. All’improvviso, attorno alle 17, nella sua casa nella periferia di Nuoro, ha fatto irruzione il suo ex marito, che ha estratto una pistola e ha aperto il fuoco contro i due.

Poi lui, Ettore Sini, 49 anni, agente della Polizia Penitenziaria, è salito in macchina e si è allontanato, facendo perdere le sue tracce. Carabinieri e polizia sono riusciti a rintracciarlo solo sei ore dopo, attorno alle 23, quando lo hanno ritrovato che vagava in evidente stato confusionale a Sassari.

Romina è morta sul colpo, mentre il suo compagno è rimasto riverso a terra in una pozza di sangue, in condizioni gravissime. A chiamare le forze dell’ordine sono stati i vicini di casa di Romina, allertati prima dalle urla delle donna e poi dagli spari. Per la donna, però, non c’era più nulla da fare. Gabriele Fois, 49 anni, era ancora vivo, ma le sue condizioni erano gravissime. L’uomo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale San Francesco di Nuoro, dove è ricoverato in condizioni gravissime nel reparto di rianimazione.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo si sarebbe introdotto nel palazzo in cui abitava Romina. Una volta arrivato davanti alla porta dell’appartamento dell’ex moglie, ha citofonato, Romina ha aperto la porta, ma subito l’ha richiusa intuendo forse quello che l’ex marito aveva intenzione di fare.

Sini non si è fatto spaventare da un portone chiuso, ha preso la sua 7.65 e ha esploso dei colpi contro la porta, l’ha sfondata e ha fatto irruzione. Dentro, l’uomo ha esploso altri cinque colpi contro la coppia, che in quell’appartamento viveva insieme da qualche mese.

I carabinieri della Compagnia di Nuoro sono al lavoro per ricostruire la dinamica di quanto è successo nella casa in via Napoli. Romina e Gabriele avevano una relazione da quasi un anno. Forse l’ex marito di lei non ha mai accettato la fine del matrimonio. Martedì nel carcere sassarese di Bancali si svolgerà l’interrogatorio di garanzia del gip del Tribunale di Nuoro.

Romina non aveva mai denunciato l’ex marito, ma aveva paura di lui. A un vicino di casa la donna avrebbe confidato i timori, dopo essersi accorta che Sini in più occasioni passava sotto la casa in cui abitava con il suo nuovo compagno.

La storia con l’ex marito era finita a ottobre scorso, dopo cinque anni di matrimonio. Della storia con Gabriele Fois Romina non ne aveva parlato con l’ex marito. Lui, intanto, continuava ad aiutare economicamente la donna, che non aveva un’occupazione stabile. Forse Sini è venuto a conoscenza della nuova relazione dell’ex moglie e ha deciso di presentarsi a casa sua aprendo il fuoco-

Femminicidi, in Italia una donna è uccisa ogni 72 ore: “La coppia è l’ambito più a rischio”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.