Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:46
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Scienza

Uno stagista di 17 anni della Nasa ha scoperto un nuovo pianeta

Immagine di copertina

Uno stagista di 17 anni della Nasa ha scoperto un nuovo pianeta

La Nasa ha scoperto l’esistenza di un nuovo pianeta che orbita attorno a due stelle nella costellazione Pictor, a circa 1.300 anni luce dalla Terra: la cosa più curiosa, tuttavia, è che a fare la grande scoperta è stato uno stagista di soli 17 anni.

Il ragazzo si chiama Wolf Cukier e nell’estate scorsa ha ricevuto il compito di esaminare alcune immagini catturate da TESS, il satellite Transiting Exoplanet Survey Satellite della Nasa. Nel dettaglio, lo stagista avrebbe dovuto notare le variazioni nella luminosità delle singole stelle, alla ricerca di eclissi stellari o altri fenomeni percepibili più facilmente con un occhio umano, piuttosto che tramite un algoritmo.

Un lavoro abbastanza noioso, sulla carta. Che però all’improvviso ha garantito una piccola svolta nell’ancora breve carriera dello stagista. “Al terzo giorno di stage – ha raccontato Wolf Cukier in un’intervista alla tv ABC News – ho visto un segnale da un sistema chiamato TOI 1338. All’inizio ho pensato che fosse un’eclissi stellare, ma si è rivelato essere un pianeta”.

Così, grazie anche allo stagista 17enne il mondo conosce un nuovo pianeta, che è stato ribattezzato TOI 1338 b. Secondo i dati diffusi dalla Nasa, TOI 1338 b è circa sette volte più grande della Terra e a causa della sua posizione subisce regolari eclissi solari. La sua orbita sarà stabile almeno per i prossimi dieci milioni di anni.

Wolf Cukier, accanto al suo lavoro di stagista alla Nasa, studia ancora al liceo. Ha dichiarato di voler continuare a cercare nuovi pianeti, magari sempre grazie alle immagini di TESS. Ma non è l’unico stagista della storia ad aver scoperto un nuovo pianeta: era successo anche nel 2013 all’allora 15enne Tom Wagg, che stava facendo un tirocinio all’Università di Keele (Inghilterra), dove scoprì l’esistenza di quello che è stato classificato con il nome di WASP-142b.

Leggi anche:
Marte, la straordinaria scoperta: “Misterioso comportamento dell’ossigeno nell’atmosfera”
La prima immagine della Terra scattata da un pianeta che si trova oltre la Luna
Scoperta per la prima volta l’acqua su un pianeta extrasolare simile alla Terra
Ecosia, il motore di ricerca che vuole salvare il pianeta: ecco come funziona
Ti potrebbe interessare
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Cronaca / Nuovo studio indica il mercato di Wuhan come probabile origine della pandemia
Scienza / Eclissi lunare oggi 19 novembre 2021: la più lunga da 580 anni
Ti potrebbe interessare
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Cronaca / Nuovo studio indica il mercato di Wuhan come probabile origine della pandemia
Scienza / Eclissi lunare oggi 19 novembre 2021: la più lunga da 580 anni
Scienza / “Uno spunto in più sulle sigarette elettroniche”: la lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia)
Cronaca / Il Nobel per la Chimica va al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, “ingegneri” delle molecole
Cronaca / Nobel per la fisica, Parisi dopo la vittoria: “Sul clima agire con urgenza”
Cronaca / L’italiano Giorgio Parisi ha vinto il premio Nobel per la fisica
Scienza / Chi sono David Julius e Ardem Patapoutian, premi Nobel per la Medicina
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo
Cronaca / Il premio Nobel per la Medicina va agli americani Julius e Patapoutian per le loro scoperte sui recettori del tatto