Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:44
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Zingaretti a TPI: “Io ministro? No, già duro fare segretario e governatore”

Immagine di copertina
Nicola Zingaretti, segretario del Pd e governatore della Regione Lazio. Credit: Ansa

Il segretario dem chiarisce le sue parole dopo la dichiarazione sul doppio ruolo nel Pd e alla Regione

“In questi mesi ho onorato un doppio impegno, quello di presidente della Regione Lazio e di leader nazionale (del Pd, ndr), e oggi avverto un po’ il peso e la fatica di un doppio ruolo”. Le parole di Nicola Zingaretti, pronunciate a margine della presentazione del V Rapporto Mafie nel Lazio, hanno innescato voci circa un possibile passo indietro dello stesso Zingaretti dalla carica di segretario Pd o da quella di governatore. Fonti vicine allo stesso leader, tuttavia, chiariscono a TPI il contesto della frase: il leader dem non ha detto testualmente che è stanco di essere sia il segretario del Pd che il presidente della Regione Lazio, bensì – rispondendo alla domanda se ora volesse fare anche il ministro, come suggerito tra gli altri dall’ex premier Renzi – ha spiegato che già è stancante essere governatore e segretario Pd, figurarsi essere anche ministro.

“In questi mesi ho onorato un doppio impegno, quello di presidente della Regione Lazio e di leader nazionale e oggi avverto un po’ il peso e la fatica di un doppio ruolo, soprattutto nel momento del Covid, che richiederà una presenza costante”, aveva detto Zingaretti. “L’impegno di leader nella fase che abbiamo davanti sarà importante, ricca di discussione politica, di sostegno al governo, di rigore, ma troveremo una risposta anche a questa situazione che è faticosa, molto pesante e a cui io credo molto. Per questo ho fatto davvero di tutto per onorare questo doppio ruolo. Nelle prossime settimane vedremo e discuteremo su come andare avanti”.

Leggi anche:
1.  Zingaretti risponde alle Sardine su TPI: “Caro Santori, ti scrivo”
2. Il ministro Provenzano a TPI: “Renzi ha fallito e i 5s ora devono fare una scelta di campo. Il Mes? Si farà”
3. Il ministro Boccia a TPI dopo le Elezioni: “Potevamo vincere anche nelle altre Regioni ma è mancato il coraggio”
4. Renzi a TPI: “Sono tornato. E ora supererò anche i grillini, siamo solo a 3 punti. Non rientro nel Pd e non chiedo il rimpasto di governo”

Ti potrebbe interessare
Politica / Dopo due anni di pandemia le linee guida per la scuola sono sempre le stesse: un altro fallimento dei migliori
Politica / Renzi: "Con Calenda possiamo riportare Draghi a Palazzo Chigi"
Politica / L'infettivologo Bassetti: "Disponibile a fare il ministro della Salute"
Ti potrebbe interessare
Politica / Dopo due anni di pandemia le linee guida per la scuola sono sempre le stesse: un altro fallimento dei migliori
Politica / Renzi: "Con Calenda possiamo riportare Draghi a Palazzo Chigi"
Politica / L'infettivologo Bassetti: "Disponibile a fare il ministro della Salute"
Politica / Meloni risponde a Letta: "Io incipriata? Sei misogino, da te nessuna lezione"
Politica / Il figlio di un partigiano ucciso: “No agli eredi del fascismo a Palazzo Chigi”. L’Anpi prende le distanze
Politica / Giuseppe Conte contro Giorgia Meloni: "Io non prendo ordini da Washington"
Politica / Scontro Bonino-Calenda: "Voltafaccia truffaldino". La replica: "Non perdere il controllo"
Politica / Letta attacca Giorgia Meloni: "Cerca di incipriarsi, dura con Vox e Orban"
Politica / Elezioni, Cottarelli candidato con Pd e +Europa
Politica / I partiti amici di Eni camuffati da ecologisti: a cominciare dal M5S