Covid ultime 24h
casi +15.370
deceduti +310
tamponi +331.734
terapie intensive -26

Scontro aperto tra Zingaretti e Guerini, ma il ministro non la spunta neanche nella sua città

Di Marco Antonellis
Pubblicato il 4 Mar. 2021 alle 16:07
612
Immagine di copertina

Il più agguerrito avversario di Nicola Zingaretti è il ministro Lorenzo Guerini, il capo di Base Riformista, la corrente degli ex renziani presente nel Pd. Guerini vorrebbe fare subito il congresso e spodestare Zingaretti candidando Stefano Bonaccini.

“Vogliono far rientrare Renzi e la Boschi nel Pd”, gli rinfacciano gli zingarettiani. Ma nessuno è profeta in Patria, come recita il proverbio. Ed infatti a casa sua, a Lodi, dove Guerini da giovane andreottiano è stato anche sindaco, gli risponde secca Laura Tagliaferri, la coordinatrice cittadina del Pd che boccia senza mezzi termini il suo più illustre concittadino.

“Non mi sembra proprio che con la pandemia sia questo il momento giusto per fare un congresso. E poi penso anche che sia giusta la linea di Zingaretti di allargare il campo ai 5 Stelle”. Insomma, neanche nella sua città Guerini sembra spuntarla.

Leggi anche: 1. Zingaretti “avverte” Base Riformista: se vogliono uscire dalla segreteria la porta è aperta /2. Pd, Zingaretti: “Primarie nel 2023”. Resta alleanza con M5s, Conte non sarà federatore /3. Pd: dopo Bonaccini, Salvini “flirta” anche con il sindaco Nardella (critico verso Zingaretti) /4. Caro Zinga, è ora: cambia lo statuto e dimentica le dinamiche romane (di Roberto Bertoni)

612
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.