Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

Chi è Vito Bardi, il nuovo presidente della Basilicata

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 25 Mar. 2019 alle 08:42 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:18
0
Immagine di copertina
Vito Bardi. Fonte: Facebook

Il 24 marzo si sono tenute le elezioni regionali in Basilicata, che hanno sancito la vittoria del centro-destra rappresentato da Vito Bardi.

La coalizione composta da Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni ha così conquistato una delle roccaforti della sinistra nel Sud Italia, battendo il candidato di centro-sinistra e dei 5 Stelle.

>>>Elezioni in Basilicata: i risultati mettono a rischio il governo Lega-M5s?

Vito Bardi è un ex generale della Guardia di finanza, nato a Potenza nel 1951. Il nuovo presidente della Basilicata ha conseguito quattro lauree: Economia e Commercio, Giurisprudenza, Scienze internazionali e Diplomatiche, Scienze della sicurezza Economica e Finanziaria.

Bardi ha ricevuto diverse onorificenze nel corso della sua carriera, come il titolo di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il militare è stato nominato Tenente nel 1974, dopo aver conseguito i gradi di Capitano nel 1979, Maggiore nel 1986 e di Colonnello nel 1995. Nel 2005 è diventato Generale e Comandante nel 2013, per poi andare in pensione.

Il neopresidente della Basilicata è stato indagato due volte dal pm Henry John Woodcock: la prima nel 2011 con l’accusa di favoreggiamento e rivelazione di segreto, la seconda nel 2014 con quella di corruzione. In entrambi i casi si è giunti all’archiviazione.

“Quando mi è stato chiesto di ridare alla mia terra quello che mi ha dato in termini di crescita e formazione, candidandomi a presidente della Regione, ho risposto nell’unico modo che potessi: presente”, ha detto il neopresidente.

Subito dopo la conferma dei risultati,  il neopresidente ha spiegato che al primo posto nella sua agenda vi è il lavoro, i giovani, oltre a legalità e trasparenza.

Attenzione particolare viene data anche al settore delle infrastrutture e alla creazione di un aeroporto in Basilicata, oltre alla “defiscalizzazione per le aziende per creare occupazione”.

“La Basilicata è pronta per il cambiamento, oggi abbiamo scritto la storia. Ora comincia il riscatto” ha affermato Bardi nel commentare la sua vittoria.

“Grazie! La Lega in un anno triplica i voti, vittoria anche in Basilicata! 7 a 0, saluti alla sinistra e ora si cambia l’Europa”, è stato invece il commento del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, nella mattina del 25 marzo.

>>Elezioni regionali Basilicata 2019: i dati dell’affluenza alle urne

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.