Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:25
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Il premier ungherese Orban invia una lettera a Salvini: “Caro Matteo, grazie per la lotta all’immigrazione, non ti dimenticheremo”

Immagine di copertina
Matteo Salvini e Viktor Orban

Il premier ungherese invia una lettera a Salvini

Il premier ungherese Viktor Orban ha inviato una lettera a Matteo Salvini, ringraziandolo per il suo lavoro “sui migranti illegali in Europa”.  “Caro Matteo, permettimi di esprimerti tutto il mio apprezzamento e la mia gratitudine per il lavoro svolto negli ultimi anni, non solo per l’Italia, ma anche per tutta l’Europa e per l’Ungheria. Posso assicurarti che noi ungheresi non dimenticheremo mai che sei stato il primo leader europeo occidentale a voler fermare il flusso dei migranti illegali in Europa attraverso il Mediterraneo”. Lo screenshot della lettera è apparso intorno alle 14,30 in un tweet di Katalin Novák, ministra della Famiglia del governo ungherese di estrema destra, che a marzo ha preso parte al Congresso delle famiglie di Verona. Subito dopo Zoltan Kovacs,  portavoce del primo ministro ungherese ha rilanciato su Twitter il post della ministra.

orban lettera salvini migranti

“A prescindere dai futuri sviluppi della scena politica italiana e dal fatto che apparteniamo a due diversi partiti europei, guardiamo a te come al nostro alleato e compagno nella lotta per la preservazione dell’eredità europea cristiana e della lotta contro l’immigrazione. Ti auguro grande successo e buona salute per i tuoi futuri impegni”, prosegue la lettera.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha incontrato Orban a Budapest, in Ungheria, il 2 maggio scorso per discutere di una possibile alleanza al parlamento europeo. Orban e il suo partito Fidesz hanno poi deciso di rimanere nel Ppe, il partito popolare di cui fanno parte Tajani, Weber, Juncker. In Europa l’alleanza è saltata ma i due sono rimasti in buoni rapporti.

L’ultra-sovranista Orban snobba Salvini e resta nel Ppe, con Merkel e Juncker
Il tour di Salvini al Sud? In Puglia dorme nella lussuosa villa di Orbán
Ti potrebbe interessare
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Ti potrebbe interessare
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Opinioni / Il PD è davvero pronto a un bagno di sangue in nome di Giuseppe Conte? (di S. Mentana)
Politica / Calenda pronto a sfidare Conte nel collegio di Roma 1: “I 5 Stelle hanno devastato la Capitale”
Politica / Renzi: “Se il Pd candida Conte a Roma lo farà senza di noi. È un seggio parlamentare, non un banco a rotelle”
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Politica / Renzi perde pezzi: il senatore Grimani lascia Italia Viva per il gruppo Misto