Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Mattia Santori: “Casapound in piazza con noi a cantare Bella Ciao? Bel messaggio antifascista”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 13 Dic. 2019 alle 19:49 Aggiornato il 13 Dic. 2019 alle 20:10
3.8k
Immagine di copertina

Santori: “Casapound in piazza con noi?”

Mattia Santori, il leader del movimento delle sardine, ha parlato della manifestazione del 14 dicembre in piazza San Giovanni, a Roma, a margine di una conferenza stampa.

“Nel classico stile delle sardine come tutte le altre piazze ci sarà una grande semplicità, il profilo è molto basso, il palco è solo leggermente rialzato, è come una piattaforma per stare con tutti. C’è una piazza che ascolta e che presenta istanze, senza capi nel leader”, ha detto ai giornalisti il 32enne di Bologna, aggiungendo di non aver fatto nessuna previsione sul numero di partecipanti che si ritroverà nella storica piazza “rossa” romana, dove il 19 ottobre scorso ha avuto luogo la manifestazione di Lega e centro destra “Orgoglio italiano”.

“Il bello della piazza delle sardine è che fino a un minuto prima non sai quanta gente ci sarà, è questo il suo bello: bisogna aver timore di non essere tanti per gioire del fatto che si è in tanti”, ha affermato. Santori ha poi risposto a una domanda su Casapound, dopo la polemica esplosa negli scorsi giorni sulla possibilità che il movimento di estrema destra partecipi alla manifestazione di sabato.

“Se Casapound partecipasse sarebbe un grande messaggio: Casapound che partecipa a una manifestazione antifascista in cui si canta ‘Bella Ciao’, organizzata da un referente di colore che lotta per lo ius soli, in questo caso avrebbe qualcosa da dire a tutta Italia”, ha concluso il referente delle sardine.

Leggi anche:

Sardine: “CasaPound in piazza con noi? Va benissimo”. Poi la precisazione: “Nessuna apertura ai neofascisti”

“Io sono Mattia: eravamo 6mila e ora siamo 200mila. Noi Sardine da tutt’Italia salveremo i giovani e sconfiggeremo l’odio di Salvini”

Bologna, l’organizzatore delle sardine a TPI: “15mila persone più forti di Salvini”

3.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.