Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Salvini a TPI: “Alle sardine non piace il decreto sicurezza? Entrino in Parlamento e lo cambino”

Il leader della Lega ha commentato a TPI una delle richieste avanzate dal movimento delle sardine in piazza San Giovanni

 

Salvini a TPI

“Se le sardine vogliono abrogare il decreto sicurezza entrino in Parlamento e lo cambino”, lo ha detto Matteo Salvini a TPI a margine dell’evento di Confapi a Roma mercoledì 18 dicembre.

Intervistato da TPI sulla richiesta delle sardine ai politici di abrogare il decreto sicurezza, inclusa tra i sei punti programmatici annunciati sabato 14 dicembre in piazza San Giovanni, il Senatore Lega risponde: “I decreti li ho fatti io e quindi li rivendico con orgoglio, vorrei capire come vogliono cambiarlo, con quale punto non sono d’accordo”.

Salvini nega che uno degli effetti del decreto sicurezza sia quello di punire i salvataggi di migranti in mare, perché “non viene punito il salvataggio di migranti in mare, ma il traffico di essere umani e l’inottemperanza alle leggi dello Stato”.

“Se vogliono cambiarlo entrino in parlamento e lo cambino”, afferma.

Martedì 17 dicembre il tribunale dei ministri di Catania ha chiesto al presidente del Senato l’autorizzazione a procedere per sequestro di persona nei confronti di Salvini, per aver non aver autorizzato, quando era ministro dell’Interno, lo sbarco della nave Gregoretti della guardia costiera italiana, bloccata al porto di Catania con 131 migranti a bordo.

È stato Salvini stesso a rivelarlo nel corso della trasmissione ‘Fuori dal Coro’ di Rete Quattro.

Il blocco della nave della guardia costiera italiana è stato richiesto pochi giorni dopo l’approvazione del decreto sicurezza-bis, che aveva introdotto multe pesantissime a carico delle navi che avessero soccorso migranti portandoli in acque italiane senza autorizzazione.

Leggi anche:
Salvini risponde a Mattia Santori su TPI: “Il leader delle Sardine non sa cos’è la democrazia, chiudere mia pagina FB è come togliere voto agli italiani”
Caso nave Gregoretti, Salvini: “Rischio fino a 15 anni di carcere. Una vergogna”
Le sardine lanciano il nuovo programma dopo la riunione nazionale. “Noi un partito? Troppo presto per dirlo”
Manifestazione nazionale Sardine a Roma: diretta LIVE streaming
Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi al Colle? Sarebbe una forzatura istituzionale, ecco perché”: parola di costituzionalista
Politica / I gesti di Mattarella: due illustrazioni per celebrare il settennato del Presidente
Politica / Così Draghi “il migliore” ha gettato il Paese nel caos tentando di “scappare” al Quirinale
Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi al Colle? Sarebbe una forzatura istituzionale, ecco perché”: parola di costituzionalista
Politica / I gesti di Mattarella: due illustrazioni per celebrare il settennato del Presidente
Politica / Così Draghi “il migliore” ha gettato il Paese nel caos tentando di “scappare” al Quirinale
Politica / Chi è Nino Di Matteo, il più votato al quarto scrutinio dopo Sergio Mattarella
Politica / Sabino Cassese nega di conoscere Salvini: “Quirinale? Perché escluderlo?”
Politica / Maddalena a TPI: “I voti per me sono un appello alla Costituzione, il neoliberismo è un danno per il Paese”
Cronaca / Quirinale, Casini, Draghi e Belloni in pole. Letta: “Non ci sarà un presidente di destra”
Politica / Chi è Sabino Cassese, il possibile candidato a sorpresa per il Quirinale
Politica / Quirinale, nuova fumata nera: Mattarella il più votato. Salvini: "Conto di chiudere domani". Torna l'ipotesi Frattini. Tajani incontra Draghi, Renzi: "Non siamo a X Factor"
Politica / RETROSCENA TPI – Berlusconi sente Salvini e Casini: svolta sul Quirinale vicina