Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Salvini a Cantù: “Vogliamo figli italiani, non quelli che arrivano dai barconi già belli e confezionati”

Immagine di copertina
Matteo Salvini durante un comizio a Cantù (Como), 28 aprile 2019

In visita nella città di Cantù (Como) domenica 28 aprile, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha toccato diversi temi, fra i quali la lotta contro la droga, il sostegno al sindaco di centrodestra Alice Galbiati, ma anche il suo apprezzamento per la famiglia tradizionale.

Matteo Salvini trollato (ancora una volta)

Questa volta però nel mirino del leader della Lega non c’erano le coppie omosessuali e le diciture “genitore A” e “genitore B”, ma le famiglie di migranti colpevoli di minacciare il “made in Italy” attraverso la “sostituzione di popoli”.

Matteo Salvini lascia in macchina la fidanzata Francesca Verdini durante il suo comizio | VIDEO

Matteo Salvini ha invitato sul palco una famiglia con sei figli. Dopo essersi congratulato con il padre il vice primo ministro ha affermato: “È questa l’Italia per cui stiamo lavorando: che i figli nascano a Cantù e non ci arrivino dai barconi dall’altra parte del mondo già belli e confezionati”.

Francesca Verdini con la scorta dal parrucchiere dei vip: i paparazzi la infastidivano

“Le sostituzioni di popoli con popoli che sostiene una certa sinistra a me non piacciono” ha concluso Matteo Salvini.

La Lega propone il “bonus matrimonio” in Chiesa: agevolazioni per i giovani under 35
Ti potrebbe interessare
Politica / Parte la raccolta firme per il Referendum sull'abrogazione parziale della legge elettorale Rosatellum
Politica / Schlein e Renzi abbracciati, Conte obbedisce al ct La Russa. E la Nazionale Politici batte i Cantanti
Politica / Pier Silvio Berlusconi: "L'aeroporto intitolato a mio padre? Non mi sono piaciute le modalità"
Ti potrebbe interessare
Politica / Parte la raccolta firme per il Referendum sull'abrogazione parziale della legge elettorale Rosatellum
Politica / Schlein e Renzi abbracciati, Conte obbedisce al ct La Russa. E la Nazionale Politici batte i Cantanti
Politica / Pier Silvio Berlusconi: "L'aeroporto intitolato a mio padre? Non mi sono piaciute le modalità"
Politica / Roberta Metsola rieletta presidente del Parlamento europeo
Politica / “Sono il civile De Luca”: la nuova gelida stretta di mano tra Meloni e il governatore
Politica / Luca Zaia: “Armi a Kiev? È giunto il tempo della diplomazia”
Politica / La stoccata di Geppi Cucciari al ministro Sangiuliano e a TeleMeloni: “Applaudite, qua non possiamo coprire i fischi”
Politica / Il ministro Sangiuliano contestato, ma su Rai 1 i fischi si trasformano in applausi: i video a confronto
Politica / Il monito di Mattarella contro la "democrazia della maggioranza”
Politica / Città contro campagna e il fattore banlieues: la mappa del voto in Francia