Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

Risultati Emilia-Romagna: Salvini sconfitto al quartiere Pilastro di Bologna, il luogo della citofonata al ragazzo tunisino

La Lega è stata battuta dal Pd nel quartiere divenuto uno dei simboli della propaganda leghista: il leader del Carroccio, però, può consolarsi con il successo a Milano Marittima, dove si trova il Papeete

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 27 Gen. 2020 alle 10:33 Aggiornato il 27 Gen. 2020 alle 11:29
530
Immagine di copertina

Risultati elezioni Emilia-Romagna: Salvini sconfitto al Pilastro di Bologna

La Lega di Matteo Salvini viene sconfitta anche nel quartiere Pilastro di Bologna, il luogo della famosa citofonata al ragazzo di origine tunisine: a rivelarlo sono i risultati delle elezioni regionali che si sono tenute in Emilia-Romagna domenica 26 gennaio 2020.

Elezioni Emilia-Romagna: successo del governatore uscente Bonaccini. Sconfitta la Lega di Borgonzoni, male il M5S

Dopo Bibbiano, dunque, il leader del Carroccio perde in un altro luogo simbolo della sua campagna elettorale.

Risultati elezioni Emilia-Romagna: Salvini sconfitto a Bibbiano, luogo simbolo della propaganda leghista

Al Pilastro, rione periferico di Bologna appartenente al quartiere San Donato, il Partito Democratico ha ottenuto circa il 40 per cento dei consensi, mentre la Lega si è fermata intorno al 19 per cento.

Il quartiere era balzato agli onori della cronaca il 21 gennaio scorso quando, durante un appuntamento del suo tour elettorale, Salvini si era recato in visita proprio al rione, da sempre considerata una delle aree più degradate della periferia di Bologna.

Qui, dietro indicazione di un’abitante del quartiere, aveva citofonato a una famiglia di origine tunisine che per chiedere se spacciassero.

La provocazione di Salvini, che ha sollevato diverse critiche, è diventato in breve tempo un gesto simbolo della campagna elettorale leghista.

Nonostante le difficoltà, però, gli abitanti hanno dimostrato di non gradire la propaganda salviniana scendendo in piazza pochi giorni dopo l’episodio della citofonata e “snobbando” la Lega alle urne a quanto pare.

“Il Pilastro è stato il secondo Papeete di Salvini” secondo il sindaco di Bologna Virginio Merola.

Proprio dal Papeete arriva una piccola soddisfazione per l’ex ministro dell’Interno: a Milano Marittima, dove si trova lo stabilimento balneare, la Borgonzoni ha infatti superato il rivale Bonaccini ottenendo il 55 per cento dei consensi a fronte del 40 per cento registrato dal governatore uscente.

Leggi anche:

“Lei spaccia?”. Salvini che citofona a casa di un tunisino è il vero punto di non ritorno (di L. Telese)

Se Salvini può citofonare sentendosi uno sceriffo la colpa è nostra: ormai tutto è permesso (di L. Tosa)

530
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.