La proposta di matrimonio del leghista Flavio Di Muro alla Camera era finta: le nozze con la fidanzata erano già fissate

Il deputato Lega aveva deciso di sposarsi già da tempo, e in città lo sapevano tutti

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 3 Dic. 2019 alle 10:03 Aggiornato il 3 Dic. 2019 alle 10:18
818
Immagine di copertina

La proposta di matrimonio del leghista alla Camera era finta

Il 28 novembre scorso il parlamentare leghista Flavio Di Muro ha interrotto la discussione sul decreto sisma alla Camera per proporre alla fidanzata Elisa, che lo osservava dalla tribuna, di sposarlo.

L’episodio ha suscitato non poche critiche da parte degli altri parlamentari e dallo stesso presidente della Camera, Roberto Fico, il quale ha definito inappropriato il gesto del parlamentare Lega.

Come se non bastasse, in queste ore circola l’indiscrezione secondo cui la proposta sarebbe stata solo una finzione, perchè le nozze tra Di Muro ed Elisa erano state già fissate.

Il matrimonio, infatti, sarà celebrato il 5 settembre 2020 nella cattedrale di Ventimiglia alta, come in città sapevano tutti da tempo, almeno da quando i due avevano prenotato il ristorante per il ricevimento, l’agriturismo “U Cian” di Isolabona.

Insomma, non solo il gesto non è stato apprezzato, ma era anche una finzione.

La proposta di matrimonio in Parlamento è stato solo un modo per la coppia di rendere pubblica la loro unione.

Leggi anche:

Proposta di matrimonio alla Camera, il leghista Flavio Di Muro: “Elisa, mi vuoi sposare?” | VIDEO

Proposta di matrimonio alla Camera: il deputato Lega spiega i motivi del gesto in aula

818
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.