Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:32
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Elezione presidente della Repubblica, la conferenza stampa di Matteo Salvini: “Dopo Mattarella, la Casellati è il massimo che la Repubblica può esprimere”

Immagine di copertina

Presidente della Repubblica, Salvini candida la Casellati: le parole di Salvini in conferenza stampa

“Dopo Mattarella, la Casellati è il massimo che la Repubblica può esprimere”: lo ha dichiarato il segretario della Lega, Matteo Salvini, in una conferenza stampa convocata per spiegare la decisione del centrodestra di candidare la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, al quinto scrutinio per l’elezione del presidente della Repubblica.

“È diritto del centrodestra quello di avanzare proposte” ha aggiunto il leader della Lega, spiegando che quella della Casellati non è una candidatura divisiva.

“È una donna che ha anche frequentato le aule del Csm. Non è una candidata di bandiera o divisiva, ha unito il 75 per cento dei senatori che l’hanno eletta: più unitaria di così”.

“Non abbiamo messo lì un candidato di bandiera per contarci – ha aggiunto Salvini – escluso il presidente Mattarella, la Casellati è il massimo che la Repubblica possa mettere a disposizione”.

“Elisabetta Casellati potrebbe essere la prima presidente della Repubblica donna. Non l’abbiamo candidata in quanto donna, ma per la sua storia. Il centrodestra ha messo sul tavolo del Paese il massimo. Ripeto non c’è una figura superiore”.

Sulle trattative con il centrosinistra, poi, Salvini ha dichiarato che “L’atteggiamento della sinistra è deludente” ipotizzando che qualcuno, nelle fila di Pd e M5S, “voglia far saltare il governo, far saltare i nervi a Mario Draghi”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Politica / “Vestito inappropriato”: cronista allontanata da Montecitorio. Poi le scuse: “È stato un errore”
Politica / Segreti di Stato: il buco nero della direttiva Draghi sui dossier Nato
Politica / D’Alema a TPI: “Nel pensiero di Berlinguer la sinistra può trovare le risposte ai problemi di oggi”
Politica / Facciamo eleggere: la campagna per le amministrative del Forum Disuguaglianze e Diversità. “Sosteniamo chi si batte per giustizia sociale e ambientale”
Politica / Draghi convoca il Cdm d’urgenza e lancia l’ultimatum ai partiti: o votate le riforme o niente Pnrr
Politica / Commissione Esteri, Meloni a Conte: “Se sei serio ritira di Maio”. “Sei all’opposizione o voti con Renzi?”
Politica / Ddl Zan, i dem rilanciano la legge: “Disposti a modifiche, ma sull’identità di genere non si tratta”