Covid ultime 24h
casi +20.499
deceduti +253
tamponi +325.404
terapie intensive +26

Torna dal Canada e va a Montecitoro, la deputata Pd Francesca La Marca rivela: “Niente quarantena perché sono una parlamentare”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 20 Lug. 2020 alle 08:22 Aggiornato il 20 Lug. 2020 alle 08:32
4.8k
Immagine di copertina
Credit: www.francescalamarca.com

La parlamentare del Pd Francesca La Marca rivela: “Niente quarantena perché sono deputata”

Sono destinate a far discutere le parole della deputata del Pd Francesca La Marca, la quale ha rivelato di non aver fatto la quarantena, di rientro dal Canada, perché “parlamentare”. A raccontare la vicenda è stato Il Giornale, mentre il Corriere della Sera ha cercato conferme intervistando la deputata del Pd, eletta nella circoscrizione esteri. Francesca La Marca, infatti, nata a Toronto e, a causa del lockdown, è rimasta tre mesi bloccata. Il 12 luglio ha deciso di tornare in Italia per tornare a svolgere l’attività di parlamentare. Atterrata all’aeroporto di Fiumicino con un volo Air Canada proveniente da Toronto, il giorno successivo, invece di stare in quarantena così come prevede l’ordinanza firmata il 6 luglio scorso dal ministro della Salute Speranza e riguardante tutti i passeggeri provenienti dai Paesi extra Schengen, la deputata era in Commissione esteri a Montecitorio.

Nell’intervista, l’esponente del Partito Democratico ammette subito che quanto svelato da Il Giornale “È vero”. “Non sono stata in isolamento. Ma c’è una ragione” aggiunge La Marca. All’aeroporto di Fiumicino, infatti, un carabiniere secondo La Marca le avrebbe detto: “Essendo deputata lei è esentata dalla quarantena”. “Il sottufficiale dell’arma mi ha detto che c’era scritto da qualche parte che noi parlamentari avremmo potuto bypassare la quarantena per motivi di lavoro” ha poi aggiunto la parlamentare del Pd, che il giorno successivo si è poi recata a Montecitorio. La parlamentare, però, specifica: “Primo: ho fatto subito dopo un tampone e le posso dire che risulto essere negativa. Secondo: ripeterò il tampone nelle prossime ore”.

Coronavirus, Ministero Salute: persiste una circolazione diffusa

Alla domanda se non si fosse sentita responsabile di eventuali rischi, La Marca ha risposto: “Assolutamente no, io sapevo di essere negativa. Non mi sento affatto responsabile. Potevo invece fare l’irresponsabile restando in Canada fino a settembre a far nulla”. La parlamentare, poi, spiega di essere rientrata a Roma per senso di responsabilità: “Sono tornata a Montecitorio con grande senso del dovere. Se fossi stata menefreghista avrei trascorso tutto agosto in panciolle in Canada, e poi con molta calma, sarei rientrata nella Capitale a settembre. E invece sono qui sul pezzo”. Rivela che anche altri “colleghi sono rientrati da Paesi extraeuropei e non hanno fatto la quarantena” e si augura che ai suoi concittadini canadesi possa essere riservato presto lo stesso trattamento riservato a lei, ovvero “far sì che i canadesi evitino la quarantena”.

Leggi anche: 1. “Con la proroga dello Stato di emergenza a rischio le libertà fondamentali”: il costituzionalista Cuocolo a TPI / 2. Coronavirus, la proposta shock: “Infettare giovani volontari per accelerare col vaccino” / 3. “I raggi ultravioletti distruggono il Coronavirus in pochi secondi”: lo studio

/4. Coronavirus, la storia del “paziente 206”: il superuntore che ha contagiato oltre 1.000 persone nello Sri Lanka / 5. Coronavirus, il Guardian: “Così l’Europa ha ignorato l’Sos italiano a fine febbraio”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

4.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.