Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:22
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Moscopoli, quattro domande a Salvini dal Movimento 5 Stelle

Immagine di copertina
Luigi Di Maio e Matteo Salvini

I pentastellati all'attacco dell'ex alleato su Savoini e gli incontri in cui si parlava di fondi russi per la Lega

Moscopoli, quattro domande a Salvini dal M5S

Nelle stesse ore in cui il premier parlava in audizione al Copasir sul cosiddetto Russiagate, Pd e M5S sono passati all’attacco di Matteo Salvini sul caso Moscopoli: dal Blog delle Stelle i pentastellati hanno posto al leader della Lega quattro domande sul caso degli incontri in cui si parlava di fondi russi per il Carroccio.

Gli interrogativi sono diventati più pressanti dopo l’inchiesta di Report che ha ricostruito i contatti tra l’ex portavoce di Salvini Gianluca Savoini e le sue conversazioni a Mosca.

“Perché – chiede il Movimento 5 Stelle nella prima domanda pubblicata – Salvini aveva fatto credere quasi di non conoscere Savoini nonostante fosse il suo ex portavoce, avesse partecipato a moltissimi convegni della Lega, ci fossero numerose foto e video che li ritraggono insieme e che fossero amici da 30 anni?”.

Salvini – attacca il M5S nel post sul suo blog di riferimento – “è scappato dal Parlamento, non ha chiarito la vicenda legata ai presunti fondi russi alla Lega e continua a non rispondere a legittime domande”. E ancora: “Lo abbiamo visto, incalzato dai cronisti di Report, imbarazzato in certi silenzi e imbarazzante nelle solite battute puerili che non fanno ridere nessuno. I cittadini chiedono semplicemente trasparenza e verità: Salvini non risponde”. “Eppure – continua il blog delle Stelle – si tratta di un’inchiesta per presunta corruzione internazionale che riguarderebbe lui e la Lega, con contraddizioni e punti oscuri ancora tutti da chiarire e che politicamente vanno subito chiariti”.

L’oligarca russo a Report: “Abbiamo scelto la Lega perché ha un livello socio culturale molto basso”

Fabio Fazio contro Salvini: “Guardate la puntata di Report, è incredibile che nessuno risponda”

La Russia ha usato la Lega per iniettare il virus del neo-fascismo antiliberale e antieuropeista nella politica italiana (di L. Tosa)

L’ex direttore della Padania a Report: “Salvini è una creatura di Savoini, avevano grande complicità”

Inchiesta Report sulla Lega, Salvini: “Preoccupato? Ieri ho visto Checco Zalone”

Il Cda Rai attacca Report per la puntata sui fondi russi alla Lega di Salvini

Ti potrebbe interessare
Politica / Paghi uno e prendi tre? Il governo compra tre elicotteri, ma sbaglia i conti
Politica / Il corvo Italia Viva sta già mangiando sul cadavere del Ddl Zan
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Ti potrebbe interessare
Politica / Paghi uno e prendi tre? Il governo compra tre elicotteri, ma sbaglia i conti
Politica / Il corvo Italia Viva sta già mangiando sul cadavere del Ddl Zan
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Politica / Caso Open, Renzi chiede l’immunità parlamentare: deciderà giunta del Senato
Politica / Caso Regeni, Fico: “Egitto non ha collaborato, grave ferita nei rapporti con l’Italia”
Politica / Berlusconi: “Voto anticipato? Sarebbe da irresponsabili interrompere Governo. A Forza Italia decido io”
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Politica / Berlusconi vuole un uomo solo alla guida del centrodestra: tre i nomi riservati