Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Matteo Salvini contro Mario Balotelli: “Un operaio Ilva vale 10 volte più di lui”

Di Marco Nepi
Pubblicato il 4 Nov. 2019 alle 21:12
5.1k
Immagine di copertina
Matteo Salvini; Mario Balotelli

Matteo Salvini contro Mario Balotelli: “Non servono fenomeni”

Non solo dal mondo del calcio, ma anche da quello della politica arriva la ferma condanna agli cori razzisti contro Mario Balotelli, ma a fare eccezione è Matteo Salvini. Il leader della Lega, infatti, rispondendo al Senato ad alcune domande sulla questione del razzismo negli stadi ha dato contro l’attaccante del Brescia, vittima di insulti e cori da parte dei tifosi del Verona nel match disputato domenica 3 novembre al Bentegodi.

“Con 20 mila posti di lavoro a rischio. Balotelli è l’ultima mia preoccupazione, ma proprio l’ultima ultima ultima. Vale più un operaio dell’Ilva che 10 Balotelli. Il razzismo va condannato ma non abbiamo bisogno di fenomeni”. Così l’ex ministro dell’Interno liquida la questione, minimizza ma nel frattempo attacca il calciatore bresciano.

A dargli man forte ci aveva già pensato Lorenzo Fontana. L’ex ministro della Lega aveva commentato la faccenda prima del suo leader e aveva parlato di “una vergognosa gogna mediatica contro Verona e i suoi tifosi”. Nessuna solidarietà, quindi, al giocatore attaccato dalla curva dell’Hellas Verona. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco della città Veneta, Federico Sboarina che ha ribadito, sia appena scoppiata la polemica che oggi, che “non può esistere che da un presupposto che non esiste, perché allo stadio non ci sono stati cori razzisti, venga messa alla gogna una tifoseria e una città”.

A commentare la vergognosa vicenda è stato anche Luca Castellini, capo ultrà del Verona, che, in un’intervista radiofonica, ha dichiarato: “Noi abbiamo una cultura identitaria di un certo tipo, siamo una tifoseria che è dissacrante, che prende per il c… il giocatore pelato, quello con i capelli lunghi, il giocatore meridionale e il giocatore di colore, ma non lo fa con istinti politici o razzisti. Questo è folklore, si ferma tutto lì”.

“Ce l’abbiamo anche noi un negro in squadra, che ha segnato ieri, e tutta Verona gli ha battuto le mani”, ha aggiunto Castellini. “Ci sono problemi a dire la parola negro? Mi viene a prendere la Commissione Segre perché chiamo uno negro? Mi vengono a suonare il campanello?”, ha detto ancora l’ultrà.

Parole dure che hanno fatto arrabbiare ancor di più l’attaccante del Brescia. Balotelli su Instagram ha risposto al tifoso dell’Hellas Verona e a tutti coloro che la pensano come lui: “Qua state impazzendo, svegliatevi ignoranti, siete la rovina”. L’attaccante del Brescia poi si chiede: “Quando Mario faceva e vi garantisco farà ancora gol per l’Italia vi stava bene?”.

Capo ultrà Verona: “Balotelli è più stupido che negro”

5.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.