Me

Lega Russia, Buzzfeed pubblica una mail di Savoini: “Io, a Mosca nella delegazione di Salvini”. Lo staff del ministro: “È falso”

Di Donato De Sena
Pubblicato il 13 Lug. 2019 alle 18:19 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:46
Immagine di copertina

Lega Russia, Buzzfeed pubblica una mail di Savoini: Io nello staff di Salvini

LEGA RUSSIA SAVOINI SALVINI – Si arricchisce di nuovi particolari la vicenda della presunta trattativa a Mosca tra rappresentati della Lega e uomini del presidente russo Valdimir Putin per un finanziamento al Carroccio. Arriva oggi una nuova conferma della partecipazione di Gianluca Savoini, ora indagato dalla Procura di Milano per corruzione internazionale, alle visite di Matteo Salvini in Russia come membro dello staff del leader leghista e vicepremier.

> Fondi russi Lega: quello che c’è da sapere sulle presunte trattative per far arrivare 65 milioni al partito di Salvini

Lega Russia, in una mail Savoini diceva di essere membro della delegazione di Salvini

Il giornale statunitense tre giorni fa, mercoledì 10 luglio, BuzzFeed ha pubblicato un audio che rivela rapporti tra il partito italiano, nella persona di Savoini, e il governo di Mosca: un colloquio riservato per parlare di un possibile trasferimento di denaro russo proveniente dalle vendite del petrolio nelle casse della Lega.

Oggi, a pochi giorni di distanza, mentre Salvini continua a smentire un rapporto solido con Savoini (“Non l’ho invitato, non so cosa facesse”), Buzzfeed ha diffuso il contenuto di una mail in cui, il 17 luglio 2018, Savoini diceva di aver fatto parte della visita di Salvini a Mosca del giorno prima, 16 luglio, nella veste di “membro dello staff del ministro”.

Nella mail pubblicata da Buzzfeed, che il giornalista Alberto Nardelli spiega di aver ricevuto da Savoini il 17 luglio 2018, si legge: “Non ho ufficio a ministero ma collaboro direttamente con Matteo Salvini a seconda delle sue richieste. Conoscendoci da sempre”.

In risposta alle domande del sito di informazione, in un’altra email che sarebbe stata scritta in terza persona, lo stesso giorno, dallo stesso Savoini, si legge: “Il dottor Savoini collabora da sempre con il segretario federale della Lega, Matteo Salvini, essendo iscritto al partito dal 1991”.

> Salvini: “Savoini mai stato con noi nella delegazione”, ma nella foto è al tavolo con il vicepremier

“Ha collaborato – prosegue il testo diffuso da Buzzfeed l’indirizzo mail del mittente – all’organizzazione di tutte le visite del senatore Salvini in Russia come si può vedere in rete e sul profilo dell’associazione culturale Lombardia Russia, in quanto a nostro parere (e anche secondo il presidente Trump, visto il vertice di Helsinky con il presidente Putin) la Russia è un partner fondamentale per tutte le nazioni democratiche nella lotta al terrorismo internazionale”.

“Savoini – prosegue la mail – ha quindi incontrato insieme a Salvini non soltanto il presidente Putin, ma anche il ministro degli Esteri Sergey Lavrov, il responsabile per le relazioni internazionali di Russia Unita Sergey Zheleznyak, il presidente della Duma (anno 2014) Sergey Narishkin e ha attivamente lavorato per organizzare le conferenze stampa di Salvini in Russia”.

“Lunedì scorso – si legge ancora nel messaggio di posta elettronica – Savoini faceva parte della delegazione del Ministro Salvini in veste di membro dello staff del Ministro, così come ha sempre fatto parte dello staff di Salvini quando era soltanto segretario politico senza incarichi di governo”.

Lega Russia, lo staff di Salvini smentisce

Lo staff del leader leghista intanto non cambia linea e smentisce categoricamente: “Savoini non era nella delegazione ufficiale del ministro dell’Interno partita dall’Italia. Idem il 17 e 18 ottobre 2018”, date della successiva visita a Mosca.

> Fondi russi alla Lega, i pm di Milano valutano la rogatoria

Le reazioni dell’opposizione alla pubblicazione della mail di Savoini da parte di Buzzfeed non si sono fatte attendere. “BuzzFeed ha pubblicato la mail ricevuta da Savoini in cui dichiara che faceva parte della delegazione di Salvini ‘in veste di membro dello staff’. Il ministro degli interni è un bugiardo o uno smemorato?”, ha chiesto via Twitter la deputata Alessia Morani.