Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Il flop della riforma Madia: l’Italia brucia e i costi sono lievitati

Immagine di copertina

La sciagurata riforma Madia con Renzi prometteva risparmi ed efficienza. Sei anni dopo le spese sono maggiori e gli incendi continuano a devastare l’Italia

Quasi 200mila ettari di boschi andati a fuoco nei primi otto mesi del 2021, l’equivalente di 270mila campi di calcio. Stato di emergenza in Molise, Calabria, Sardegna e Sicilia. Milioni di animali selvatici arsi vivi. E abitazioni abbandonate, coltivazioni distrutte, bestiame bruciato o disperso. Sei morti. Per un danno economico che ammonta – secondo l’Uncem, l’Unione dei Comuni e delle Comunità montane – a una cifra stratosferica: un miliardo di euro. Da dove partire, se non da qui, per raccontare il fallimento della grande riforma Renzi-Madia, quella che nel 2015 ha soppresso il Corpo forestale dello Stato in nome della razionalizzazione delle forze di polizia e del risparmio?

Sono passati sei anni e i conti non tornano: le spese sono esplose, il servizio antincendio è allo sbando, le competenze divise tra cinque amministrazioni hanno portato la burocratizzazione alle stelle. La siccità del 2021 ha fatto il resto. “Già sulla carta era chiaro che la riforma non poteva funzionare. E infatti non ha funzionato”, racconta Maurizio Cattoi, ex forestale, oggi deputato del M5S, autore del dossier S.O.S. Foreste, che il nostro giornale ha visionato in anteprima.

Per leggere la storia completa sul settimanale The Post Internazionale-TPI clicca qui.

Ti potrebbe interessare
Politica / Calenda: “Governo dura poco, poco più di 6 mesi. Pd riaprirà a M5S”
Politica / Di Maio: “Non ci sono scuse, abbiamo perso. Faccio i miei complimenti a Giorgia Meloni e Giuseppe Conte”
Politica / Lettera di uno studente 16enne: “Non c’è un pericolo di ritorno del fascismo”
Ti potrebbe interessare
Politica / Calenda: “Governo dura poco, poco più di 6 mesi. Pd riaprirà a M5S”
Politica / Di Maio: “Non ci sono scuse, abbiamo perso. Faccio i miei complimenti a Giorgia Meloni e Giuseppe Conte”
Politica / Lettera di uno studente 16enne: “Non c’è un pericolo di ritorno del fascismo”
Politica / Letta: "Non mi ripresenterò al congresso Pd"
Politica / Chi è Andrea Giambruno, il compagno di Giorgia Meloni
Politica / Salvini: "Il dato della Lega non mi soddisfa, con Fdi lavoreremo bene"
Politica / “La prima ministra più di destra dai tempi di Mussolini”: la vittoria di Giorgia Meloni vista dall’estero
Politica / Il leghista Pillon fuori dal Parlamento: "Continuerò a difendere la vita"
Politica / Dall'elezione dei presidenti di Camera e Senato alla formazione del nuovo governo: cosa succede ora
Politica / Meloni: “Dagli italiani è arrivata un’indicazione chiara per un governo a guida Fratelli d’Italia”