Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Dal “conto del Papeete” alla “scarsa credibilità sulla Nutella”: tutte le dichiarazioni di Roberto Gualtieri contro Matteo Salvini

Immagine di copertina

Il ministro dell'Economia è uno degli avversari più arcigni del leader della Lega

Roberto Gualtieri contro Matteo Salvini: tutte le dichiarazioni del ministro dell’Economia contro il leader della Lega

Dal Papeete alla Nutella, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri è uno dei principali politici della maggioranza di governo che più di tutti si è scagliato contro il leader della Lega Matteo Salvini.

La prima dichiarazione forte che Gualtieri ha fatto è stata poco dopo il suo insediamento da ministro dell’Economia.

Durante la trasmissione di Lucia Annunziata Mezz’ora in più, Gualtieri spiegò come la priorità del governo fosse quella di evitare l’aumento dell’Iva, aggiungendo: “Abbiamo il “conto del Papeete” che ci è stato lasciato da pagare”.

Frasi che non furono apprezzate dal leader della Lega che a stretto giro rispose: “Non pensavo che fosse un reato andare in vacanza a Milano Marittima con mio figlio”.

Successivamente, il titolare del dicastero di via XX Settembre rincarò la dose: “Per far fronte ai disastri della Lega, ho trovato una legge di bilancio con 6 miliardi di tagli lineari a scuola, sanità e istruzione”.

Lo scontro tra i due si è ripetuto nella giornata di ieri, domenica 8 dicembre, sempre nel corso della trasmissione d’approfondimento di Lucia Annunziata.

Durante il programma, infatti, Gualtieri ha attaccato Salvini e anche l’altro esponente della Lega Claudio Borghi, colpevoli di aver “iniziato a fare una campagna terroristica per spaventare le persone” sul Mes.

Il ministro dell’Economia ha poi aggiunto: “Certo, se non ci si riesce a esprimersi con competenza e serietà sulla Nutella è evidente che la credibilità su ciò che si dice sul Mes sia piuttosto scarsa”.

Poco dopo, Salvini ha invitato Gualtieri ad aver un confronto tv con lui: una sfida che il ministro dell’Economia ha accettato e che probabilmente avverrà a gennaio.

Il duello tra i due, dunque, continua senza esclusione di colpi.

Matteo Salvini sfida il ministro Gualtieri: a gennaio duello in tv
Ti potrebbe interessare
Politica / Renzi: “Non vi preoccupante, entro venerdì avremo un nuovo presidente della Repubblica”
Politica / Quirinale, Salvini: “Il centrodestra farà proposte di alto livello. Non faccio nomi”
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Ti potrebbe interessare
Politica / Renzi: “Non vi preoccupante, entro venerdì avremo un nuovo presidente della Repubblica”
Politica / Quirinale, Salvini: “Il centrodestra farà proposte di alto livello. Non faccio nomi”
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Politica / Quirinale, il vice di Conte a TPI: “Pronti a votare con il centrodestra, serve un candidato che unisca”
Politica / Quirinale, Crippa (M5S): “Mattarella resta nome estremamente importante per noi”
Politica / Quirinale, incontro Toti-Renzi: se Berlusconi esce di scena, pronti a unire le forze
Politica / Tradimenti, bigliettini, colpi di scena: il grande romanzo del voto sul Quirinale (di S. Mentana)
Politica / Da Berlusconi a Draghi passando per il Mattarella bis: ecco chi sono i papabili per il Quirinale
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Dalla minaccia Berlusconi alla svolta presidenzialista di Draghi: il Quirinale può cambiare i destini dell’Italia