Governo Conte bis news, le ultime notizie di oggi 14 settembre 2019: è scontro sulla Ocean Viking a Lampedusa

Le principali informazioni della giornata politica

Di Anna Ditta
Pubblicato il 14 Set. 2019 alle 11:36 Aggiornato il 15 Set. 2019 alle 07:32
0
Immagine di copertina
Il premier Giuseppe Conte Credit: Ansa

Governo Conte bis news, le ultime notizie di oggi

GOVERNO CONTE BIS NEWS – È stata trovata la quadra per la squadra del governo Conte bis: le nomine dei viceministri e dei sottosegretari sono state ufficializzate. Ma nel Pd scoppia il caso dei toscani. L’ala renziana del partito protesta per la mancanza di cariche affidate a esponenti dem della Toscana, regione roccaforte per il Pd. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi, sabato 14 settembre 2019, sul governo Conte bis e sulla politica italiana

L’ELENCO COMPLETO DEI SOTTOSEGRETARI

Governo Conte bis news: lo scontro sulla nave Ocean Viking

L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini ha detto che l’assegnazione del porto di Lampedusa alla Ocean Viking, la nave con 82 migranti a bordo,  “è una resa all’Ue”.

“Il nuovo governo riapre i porti, l’Italia torna il campo profughi d’Europa”, ha scritto Salvini su Twitter. “Se torneranno le distribuzioni dei migranti in giro per l’Italia, nei comuni governati dalla Lega noi diremo no”, ha annunciato ai giornalisti a Milano.

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervenendo in conferenza stampa presso la scuola politica di Rousseau a Roma, ha chiarito: “Non cambia la linea di governo. Noi abbiamo assegnato un porto sicuro alla Ocean Viking solo perché l’Europa ha deciso di aderire alla nostra richiesta di prendere buona parte dei migranti”.

Intanto il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini (Pd) ha commentato la scelta con queste parole: “Fine della propaganda di Salvini sulla pelle di disperati in mare. Tornano la politica e le buone relazioni internazionali per affrontare e risolvere il problema delle migrazioni”.

Nomine viceministri e sottosegretari: nel Pd scoppia il caso toscani

Nel Partito democratico tiene banco la polemica per la mancanza di esponenti dem toscani nella squadra dei sottosegretari appena nominata. L’ex ministra Maria Elena Boschi va all’attacco: “Spero non sia un modo per colpire Renzi”, dice. E protestano anche diversi altri esponenti, come Andrea Romano e Simona Bonafé.

Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, getta acqua sul fuoco: “Assicuro che non c’è nessun tipo di discriminazione politica, non era questo e non è mai stato questo l’obiettivo di nessuno”. Ma intanto l’ex premier Renzi starebbe valutando nuovamente l’ipotesi di una scissione: secondo un retroscena pubblicato da Repubblica, Renzi potrebbe annunciare la rottura in occasione della Leopolda, in programma dal 18 al 20 ottobre a Firenze (qui l’articolo completo).

Pd, la polemica sui toscani assenti nel governo: Renzi pensa alla scissione

Il punto di TPI dopo la nomina dei sottosegretari

Il punto di TPI da Palazzo Chigi (di Anna Ditta) dopo la nomina dei sottosegretari del governo Conte bis.

Governo ultime notizie, gli appuntamenti di oggi

Per questo weekend sono previsti due appuntamenti della Lega:  Sabato 14 un’assemblea degli amministratori e governatori a Milano all’hotel Da Vinci a partire dalle ore 10:30 fino alle 13:30 circa. Domenica 15 manifestazione della Lega a Pontida “La forza di essere liberi” a partire dalle ore 10.

> Preparatevi perché ora Salvini comincerà a vendicarsi. E ne vedremmo delle belle (di Giampaolo Pansa)

Governo Conte bis, che cos’è successo ieri venerdì 13 settembre

La giornata politica di ieri, venerdì 13 settembre, è stata caratterizzata dalla nomina dei sottosegretari del governo Conte bis. Sono 42 le nomine che entrano a far parte dell’esecutivo: 21 del M5S, 18 in quota Pd, due in rappresentanza di LeU e uno del Movimento Associativo Italiani all’Estero (Maie), di cui dieci viceministri: 6 dei Cinquestelle e quattro del Partito Democratico.

Sottosegretari alla Presidenza consiglio dei ministri sono Mario Turco (M5s) a cui va la delega alla Programmazione Economica e Investimenti, e Andrea Martella (Pd), che ottiene la delega all’Editoria. I viceministri sono 6 in quota M5S, 4 per il Partito democratico. Solamente quindici le donne. E per il giuramento bisognerà attendere lunedì mattina.

Un cambio di passo importante di ieri ha riguardato la decisione del nuovo governo Conte bis di eliminare la flat tax. In una lunga intervista rilasciata a Repubblica il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri (ecco chi è) parla di tassa piatta definitivamente “archiviata” (“non la faremo mai”, dice) e di reddito di cittadinanza “confermato”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.