Covid ultime 24h
casi +22.865
deceduti +339
tamponi +339.635
terapie intensive +64

“Scrofa”, “pesciaiola”, “rana dalla bocca larga”: lo storico e docente universitario Giovanni Gozzini insulta Giorgia Meloni in radio | VIDEO

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 21 Feb. 2021 alle 10:30
2.4k
Immagine di copertina

Lo storico Giovanni Gozzini insulta Giorgia Meloni: “Pesciaiola”

“Pesciaiola”, “vacca” e “scrofa”: così lo storico Giovanni Gozzini, ordinario di Storia contemporanea all’Università di Siena, insulta la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, nel corso della trasmissione radiofonica del 19 febbraio Bene bene Male male in onda su Controradio, emittente fiorentina storicamente di sinistra.

Durante la puntata, il cui video è poi finito sul web e condiviso sui social dalla stessa Meloni, si parlava della crisi di governo e della fiducia al neo esecutivo guidato da Mario Draghi.

Parlando dell’intervento della leader di Fratelli d’Italia alla Camera nel corso del voto di fiducia al governo Draghi, Gozzini ha letteralmente perso la testa, ricoprendo di insulti, anche sessisti, la Meloni senza che nessuno degli altri ospiti lo riprendesse.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Lo storico, infatti, ha parlato di Giorgia Meloni come di una “pesciaiola” che non “ha mai letto con ogni evidenza un libro in vita sua” che poi possa “rivolgersi da pari a pari a Mario Draghi”.

A quel punto uno degli ospiti è intervenuto non per difendere la Meloni, ma per sottolineare: “Onore agli ortolani e ai pesciaioli”.

Gozzini a quel punto ha rincarato la dose, definendo la Meloni “una rana dalla bocca alla larga”, una “scrofa” e una “peracottara”.

Gli insulti di Gozzini hanno provocato lo sdegno della stessa Meloni e di Fratelli d’Italia, che ha chiesto la sospensione del docente dall’Università di Siena.

“Condanno con decisione le offese sgradevoli rivolte dal professor Gozzini all’on.Giorgia Meloni” ha dichiarato il rettore dell’Università, Francesco Frati, che riguardo a eventuali provvedimenti a carico di Gozzini ha sottolineato: “Ci sono organi competenti che valuteranno”.

Unanime la solidarietà del mondo politico nei confronti della leader di Fratelli d’Italia, che ha anche ricevuto una telefonata dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, così come rivelato dalla stessa Meloni sui social: “Ringrazio il Presidente Mattarella che mi ha telefonato per esprimermi personalmente la sua solidarietà in seguito agli insulti osceni ricevuti oggi. È un gesto che ho apprezzato molto, e che ribadisce con fermezza il limite invalicabile, in una democrazia, tra critica e violenza”.

Gozzini, dal canto suo, si è successivamente scusato in una nota: “Per il fatto di aver usato delle parole sbagliate durante la trasmissione sono a porgere le mie scuse a tutti quanti, a Giorgia Meloni per prima e a tutte le persone che si sono sentite offese. Presento le mie scuse per il linguaggio usato durante la trasmissione. Non è mio costume, né come ospite storico della trasmissione di Controradio né in altra sede promuovere un linguaggio che non sia più che rispettoso nei confronti di tutti”.

Leggi anche: Insulti a Liliana Segre, uno degli hater si scusa: “Era la rabbia del momento, ho sbagliato e mi vergogno”

2.4k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.