Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

La sorella di Giorgia Meloni: “Non è vero che è contro l’aborto, lei è dalla parte delle donne”

Immagine di copertina

La sorella di Giorgia Meloni: “Non è vero che è contro l’aborto”

“Non è vero che Giorgia è contro l’aborto, lei è dalla parte delle donne e dei diritti acquisiti”: lo dichiara Arianna Meloni, sorella della leader di Fratelli d’Italia dopo la vittoria del centrodestra alle elezioni politiche.

Intervistata da La Stampa, Arianna Meloni, sposata con Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fdi nell’ultima legislatura, dichiara: “Chi l’ha attaccata durante la campagna elettorale dovrà ricredersi”.

“Hanno detto che Giorgia è contro la legge 194 sull’aborto, ma non è vero. Lei è dalla parte delle donne e dei diritti acquisiti. Chi l’ha accusata lo ha fatto per renderla ridicola ma ha perso perché mia sorella dimostrerà il suo valore e i suoi principi”.

Sul pericolo neofascismo, Arianna Meloni non ha dubbi sul fatto che la sorella “sarà in grado di far capire che non c’è alcun pericolo di ritorno del fascismo”.

“Giorgia è spesso vittima di chi invidia la sua onestà, la sua capacità di non rispondere a certi poteri e quindi l’attacca al fine di demolirla. Ma gli italiani hanno dimostrato di apprezzarla e l’hanno votata a piene mani”.

“Quando domenica notte è salita sul palco all’hotel Parco dei Principi, sede del comitato elettorale, per ringraziare chi l’ha votata e per garantire che lavorerà nell’interesse dell’intero Paese, io mi sono emozionata. È stato un momento di grande intensità, se penso a tutta la gavetta che ha fatto” ha aggiunto la donna.

E sul rapporto con gli alleati Salvini e Berlusconi e i possibili contrasti per la nomina dei ministri, Arianna Meloni afferma: “Sono convinta che la linea guida di Giorgia sia scegliere come ministri persone di grande valore, capaci di essere utili al bene del Paese. Il suo unico obiettivo è difendere gli interessi degli italiani e dell’Italia. Non è mai stata sensibile al fascino del potere, ma solo allo spirito di servizio nei confronti dell’Italia. E sarà così anche per la scelta dei ministri”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Stop al salario minimo, l’opposizione prepara una legge popolare
Politica / Giorgia Meloni: “Si è parlato senza pietà delle mie questioni personali”
Politica / Il diritto all’oblio oncologico è legge. Il Senato ha dato il via libera all’unanimità
Ti potrebbe interessare
Politica / Stop al salario minimo, l’opposizione prepara una legge popolare
Politica / Giorgia Meloni: “Si è parlato senza pietà delle mie questioni personali”
Politica / Il diritto all’oblio oncologico è legge. Il Senato ha dato il via libera all’unanimità
Politica / Il ministro Sangiuliano diffida Radio 1: “Basta prendermi in giro”
Opinioni / Il governo si è fermato a Ciampino? (di A. Casu)
Opinioni / Un po’ di coraggio! Diamo il diritto di voto ai sedicenni
Opinioni / Altro che nazionalizzazioni: Giorgia vende tutto
Politica / Morta Marisa Rodano, ultima deputata della prima legislatura: aveva 102 anni
Opinioni / La sinistra assiste impotente al crollo della separazione tra i poteri
Esteri / Non solo Wilders: le lezioni dall’Olanda alla classe politica