Covid ultime 24h
casi +20.499
deceduti +253
tamponi +325.404
terapie intensive +26

Elly Schlein: “Governo Draghi con la Lega? Le nostre scelte sono incompatibili”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 6 Feb. 2021 alle 14:53 Aggiornato il 6 Feb. 2021 alle 14:59
747
Immagine di copertina

“Draghi è una figura indiscutibilmente di alto profilo, ma prima di giudicare il nuovo governo bisogna capire quali saranno il programma e la composizione”, così la vicepresidente della Regione Emilia Romanga Elly Schlein in un’intervista rilasciata a Repubblica mentre sono in corso le consultazioni tra l’ex presidente della Bce e i gruppi parlamentari per la formazione del futuro esecutivo.

“Non ho mai pensato che destra e sinistra siano categorie superate. E nei prossimi mesi serviranno precise scelte politiche. Le priorità dell’Italia, a partire dal contrasto a disuguaglianze, precarietà e crisi climatica, così come quelle del Recovery Fund, sono incompatibili con le posizioni euroscettiche della Lega”, continua Schlein. Secondo  l’ex parlamentare europea nel futuro dell’Italia “non c’è spazio per la destra sovranista“.

Schlein non nasconde le sue perplessità, anche rispetto alla formazione di una maggioranza insieme a Forza Italia. “Non è un mistero che non mi appassionino le larghe intese“, afferma. Il giudizio del governo giallo-rosso, intanto, è positivo perché “è stato costretto ad affrontare una situazione senza precedenti” è ha compiuto scelte innovative, anche se “sulla velocità dei ristori si poteva fare qualcosa di più”.

La crisi di governo secondo la vice governatrice è stata provocata solo dalla scelta irresponsabile di Italia Viva. “Matteo Renzi ha tentato di fare saltare l’asse Pd-Leu-M5S, e quindi Giuseppe Conte. Una crisi che la gente ha fatto fatica a capire, e che ha avvertito come cinica”, osserva Schlein. E sul rischio che la sinistra potrebbe correre con “un banchiere al governo”, conclude: “La sinistra rischia per definizione, per questo dovrà combattere con più coraggio”.

Leggi anche: 1. Mario Segni a TPI: “Draghi la scelta migliore. Governo Pd-M5S un dramma. Renzi stratega senza visione” 2. Mattarella cita Segni ed esclude un secondo mandato: “Sette anni sono sufficienti, no alla rieleggibilità” 3. El Pais elogia Sergio Mattarella: “Un presidente solo nella tempesta, suo mandato esemplare” 4. “Addio a sussidi, bonus e reddito di cittadinanza: con Draghi pagheremo un prezzo sociale salatissimo”. Parla Marco Revelli 

747
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.