Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Il segretario Pd di Roma: “Calenda divide e la destra brinda”

Immagine di copertina

Elezioni Roma, il segretario Pd della capitale Andrea Casu: “Calenda divide”

Andrea Casu, segretario del Pd Roma, ha commentato la decisione di Carlo Calenda di candidarsi alle elezioni comunali, che si terranno nella capitale nel 2021. “Quella di Calenda ad oggi, malgrado aperture e disponibilità nostra è una candidatura che lui sta costruendo contro tutto quello in cui il Pd crede: l’apertura e la partecipazione popolare per la scelta del candidato o il Governo di cui siamo parte fondamentale. Purtroppo ancora una volta divide e la destra brinda” dichiara Casu. Il leader di Azione nella serata di domenica 18 ottobre durante il programma di Raitre Che tempo che fa ha annunciato ufficialmente la sua candidatura a sindaco della Capitale, auspicando l’appoggio del Pd e di tutto il centrosinistra.

L’ex ministro, però, ha già chiarito che non intende partecipare alle primarie che il Pd vorrebbe organizzare per scegliere il candidato sindaco. “Le primarie solo uno scontro tra truppe cammellate” ha dichiarato Calenda alla trasmissione L’aria che tira, in onda su La7, aggiungendo: “Penso che siano sbagliate, oltretutto in un momento in cui ci dicono che più di sei persone non possono stare a mangiare nello stesso tavolo, fai le primarie?” Ritengo sia provo di senso in questo momento”. Dichiarazioni che hanno scatenato le reazioni del Pd. Oltre a Casu, infatti, anche il vice segretario Andrea Orlando ha commentato le affermazioni di Calenda: “Trovo assolutamente legittimo che Calenda si candidi a sindaco di Roma e altresì che decida di non partecipare alle primarie del centrosinistra. Mi pare invece assai discutibile il tentativo di delegittimare lo strumento con argomenti stravaganti”.

Leggi anche: 1. Quando Calenda diceva: “Non farò mai il sindaco di Roma, neanche morto” | VIDEO / 2. Luciano Nobili di Italia Viva a TPI: “Calenda il miglior candidato sindaco per Roma” / 3. Calenda contro Giletti: “Usa il ruolo di giornalista per promuovere candidatura, da Bielorussia”

TUTTE LE NOTIZIE SULLE ELEZIONI COMUNALI DI ROMA 2021
Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, oggi a Roma il vertice del centrodestra: Berlusconi medita il ritiro
Politica / Zanda a TPI: “L’erede di Mattarella non può essere Berlusconi. Serve un presidente che guardi al futuro”
Politica / Renzi: “Non vi preoccupante, entro venerdì avremo un nuovo presidente della Repubblica”
Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, oggi a Roma il vertice del centrodestra: Berlusconi medita il ritiro
Politica / Zanda a TPI: “L’erede di Mattarella non può essere Berlusconi. Serve un presidente che guardi al futuro”
Politica / Renzi: “Non vi preoccupante, entro venerdì avremo un nuovo presidente della Repubblica”
Politica / Quirinale, Salvini: “Il centrodestra farà proposte di alto livello. Non faccio nomi”
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Politica / Quirinale, il vice di Conte a TPI: “Pronti a votare con il centrodestra, serve un candidato che unisca”
Politica / Quirinale, Crippa (M5S): “Mattarella resta nome estremamente importante per noi”
Politica / Quirinale, incontro Toti-Renzi: se Berlusconi esce di scena, pronti a unire le forze
Politica / Tradimenti, bigliettini, colpi di scena: il grande romanzo del voto sul Quirinale (di S. Mentana)
Politica / Da Berlusconi a Draghi passando per il Mattarella bis: ecco chi sono i papabili per il Quirinale