Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

Elezioni regionali Umbria 2019, ecco chi ha vinto: i risultati definitivi. Vittoria del centrodestra, debacle di Pd e M5S

Trionfo dell'esponente di centrodestra Donatella Tesei che stacca di 20 punti il candidato di Pd e M5S Vincenzo Bianconi

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 28 Ott. 2019 alle 06:42 Aggiornato il 28 Ott. 2019 alle 09:36
762
Immagine di copertina

Elezioni regionali Umbria 2019: chi ha vinto l’importante sfida elettorale

Ieri, domenica 27 ottobre 2019, si sono tenute le elezioni regionali in Umbria: ma chi ha vinto l’importate sfida elettorale?

I numeri non lasciano dubbi: a trionfare è stata la candidata del centrodestra Donatella Tesei (qui il suo profilo), la quale ha ottenuto il 57,48 per cento dei voti. Staccato di 20 punti il diretto avversario dell’esponente della Lega, il candidato della coalizione civica formata da Pd e M5S Vincenzo Bianconi (qui il suo profilo), che si è fermato al 37,53 per cento.

Regionali Umbria: la diretta live

Staccati, invece, tutti gli altri candidati.

Elezioni Umbria 2019: ecco chi ha vinto

Di seguito i risultati definitivi pubblicati sul sito del ministero dell’Interno.

  • Donatella Tesei (Lega-Fratelli d’Italia-Forza Italia): 57,55% (255.158 voti)
  • Vincenzo Bianconi (M5S-Pd-Leu): 37,48% (166.179 voti)
  • Claudio Ricci (Ricci Presidente, Italia Civica e Proposta Umbria): 2,64% (11.718 voti)
  • Rossano Rubicondi (Partito Comunista): 1,01% (4.484 voti)
  • Emiliano Camuzzi (Potere al Popolo-Partito Comunista Italiano): 0,87% (3.846 voti)
  • Martina Carletti (Riconquistare l’Italia): 0,21% (910 voti)
  • Antonio Pappalardo (Movimento Gilet Arancioni): 0,13% (587 voti)
  • Giuseppe Cirillo (Partito delle Buone Maniere): 0,10% (461)

Elezioni regionali Umbria: i voti ai partiti e la ripartizione dei seggi

Di seguito i voti, che hanno raccolto i singoli partiti alle elezioni regionali umbre e la ripartizione dei seggi in consiglio regionale.

Coalizione di centrodestra:

  • Lega: 36,95 per cento (154.413 voti) – 8 seggi
  • Fratelli d’Italia: 10,40 per cento (43.443 voti) – 2 seggi
  • Forza Italia: 5,50 per cento (22.991 voti) – 1 seggio
  • Tesei presidente: 3,93 (16.424 voti) – 1 seggio

Coalizione Pd-M5S:

  • Partito Democratico: 22,33 per cento (93.296 voti) – 5 seggi
  • Movimento 5 Stelle: 7,41 per cento (30.953 voti) – 1 seggio
  • Bianconi per l’Umbria: 4,03 per cento (16.833 voti) – 1 seggio

Regionali Umbria 2019: le reazioni

Grande soddisfazione è stata espressa dai vincitori della sfida elettorale. Matteo Salvini, leader della Lega, ha parlato di “impresa storica” e di “lezione di democrazia per Pd e M5S”.

Elezioni Umbria 2019, Salvini: “Impresa storica, lezione di democrazia per Pd e M5S”

La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, il cui partito in Umbria ha raggiunto il 10 per cento, ha affermato di aspettarsi le dimissioni del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Dello stesso tenore le dichiarazioni di Silvio Berlusconi, il quale ha sottolineato che il centrodestra ha il “diritto-dovere di governare il Paese”.

Di tenore diverso, e non potrebbe essere diversamente, le dichiarazioni degli esponenti di Pd e M5s. Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico, ha invitato su “riflettere su voto e scelte da fare” e sottolineato che le “polemiche sulla manovra non hanno aiutato”.

Elezioni Umbria 2019, Nicola Zingaretti: “Riflettere su voto e scelte da fare”

Il Movimento 5 Stelle, invece, attraverso un post pubblicato sul suo blog ha affermato che “Il patto civico per l’Umbria lo abbiamo sempre considerato un laboratorio, ma l’esperimento non ha funzionato. Questa esperienza testimonia che potremo davvero rappresentare la terza via solo guardando oltre i due poli contrapposti”.

Vincenzo Bianconi a TPI: “Con me vincono accoglienza e futuro dell’Umbria, con la Lega gli interessi di Salvini”

Elezioni in Umbria, il viaggio di TPI: “La sinistra qui ha dimenticato i lavoratori, ma chi difende i diritti ha paura di Salvini”

Elezioni in Umbria, il viaggio di TPI: “Sono elezioni storiche, l’assistenzialismo qui è morto e ci si gioca il futuro”

762
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.