Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Elezioni, Gelmini a Calenda: “Io ci sono, vediamoci”

Immagine di copertina

Dopo l’uscita da Forza Italia Maria Stella Gelmini guarda al centro di Carlo Calenda. “Ho letto il manifesto di Azione. Europeismo e atlantismo, infrastrutture, Pnrr, industria 4.0, revisione del reddito di cittadinanza. È l’agenda Draghi ed è quello che serve all’Italia. Carlo Calenda io ci sono, vediamoci”, ha scritto su Twitter la ex ministra dell’Istruzione. “Con grande piacere”, ha subito replicato il leader di Azione.

Oggi Calenda ha presentato con Emma Bonino il Patto repubblicano di Azione e +Europa. Un patto che “non è aperto a chi ha fatto cadere Draghi”. “Contiene tutti i punti su cui Lega e 5 stelle hanno fatto cadere Draghi. Azione è nata con l’obiettivo di cancellare politicamente i 5 stelle, quindi no a chi ha fatto cadere Draghi e non condivide questo programma” ha dichiarato l’ex ministro. “Condividiamo i principi dell’agenda Draghi. Ma nessuno la chiami agenda Draghi perché noi ce l’avevamo prima di Draghi”, ha aggiunto.

“Noi abbiamo sempre sostenuto che i 5 stelle erano populisti, anti atlantisti e anti europeisti. Cosa verificata con la sfiducia al governo Draghi, una scena miserabile. Noi saremo l’unica lista che può rappresentare i liberali e i liberal democratici. Se poi uno cerca un approccio più socialista c’è il Pd, con cui parlare. Certo. Noi abbiamo sempre teorizzato la maggioranza Ursula, ma Berlusconi è impazzito e si è messo a fare la ruota di scorta di Salvini” ha detto Calenda.

“Letta è una persona seria e siamo disponibili a discutere con tutti sulle cose da fare”. Quanto a Luigi Di Maio come possibile partner del fronte repubblicano alle future elezioni, ha replicato: “Non so di chi si stia parlando, non so di chi si parla, non mi risulta”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Roma, il capo gabinetto di Gualtieri si dimette dopo la diffusione di un video shock
Politica / Giorgia Meloni: “Orgogliosi della fiamma, se fossi fascista lo direi”
Politica / Il M5S pubblica la lista dei candidati: Conte capolista in 4 regioni per la Camera
Ti potrebbe interessare
Politica / Roma, il capo gabinetto di Gualtieri si dimette dopo la diffusione di un video shock
Politica / Giorgia Meloni: “Orgogliosi della fiamma, se fossi fascista lo direi”
Politica / Il M5S pubblica la lista dei candidati: Conte capolista in 4 regioni per la Camera
Politica / La peggior legge elettorale di sempre? Ecco perché il Rosatellum allontana i cittadini dalla politica
Politica / Stanlio & Broglio: ecco cosa c’è dietro il matrimonio d’interessi fra Calenda e Renzi
Politica / Crosetto a TPI: “La nostra fiamma è Giorgia Meloni, con lei Fdi arriverà al 30%. Io premier? Mai”
Politica / Covid, Renzi attacca Letta: "Noi con Draghi e Figluolo, tu con Arcuri e i russi"
Politica / Morto Niccolò Ghedini, senatore e avvocato storico di Silvio Berlusconi
Politica / Elezioni, Letta: “Crisanti ha ragione. A destra cultura no vax. Con Salvini e Meloni più morti nel 2020”
Politica / Socialdemocratici ridimensionati a favore dei cattolici: nelle liste Pd gli ex Ds sono ormai in via di estinzione